Tesla non si ferma e schizza in Borsa

Tesla (NASDAQ:TSLA) non scherza e gli investitori gongolano: fanno buoni guadagni con i soldi ricavati dalle azioni della casa automobilistica. Ieri è stata la giornata più scoppiettante dall’inizio dell’anno. Il titolo ha raggiunto 517,37 dollari ad azione. In soldoni vuole dire tanto visto che tre mesi fa la quotazione era di 247 dollari. Chi ci ha puntato sulla società allora in tre mesi ha guadagnato più del 100%. La plusvalenza addirittura sarebbe del 180% se l’investimento fosse stato fatto a giugno.

Le oscillazioni dei mercati fanno bene soprattutto al suo magnate  Elon Musk e la fortuna di coloro che hanno investito i propri soldi.

Tesla è sotto una buona stella. Anche gli analisti guardano al titolo con occhi dolci. Colin Rusch ha alzato il prezzo obiettivo sul titolo a  612 dollari.

Crowfunding immobiliare: ROI operazione 11,25%, ROI ANNUO 9,00%! - Scopri di più »

Tesla può fare il colpo

L’azienda si sta contraddistinguendo per volontà di innovare in modo rapido. Gli errori commessi nel passato sono stati salutari. La prova del nove a fine mese quando ci sarà il dato sui conti. Di questo passo Tesla corre più di tante altre case automobilistiche importanti: ha una capitalizzazione di oltre 90 miliardi di dollari. Pensare che Volkswagen segna 92 mld di euro di capitalizzazione, GM e Ford insieme fanno quanto Tesla.

Cosa fa la differenza

Non è più una ipotesi ma una certezza. Tesla con i prossimi veicoli elettrici parlerà ai pedoni. Fantascienza? Non crediamo. La funzione della Tesla parlante servirà principalmente per informare i pedoni della propria presenza, o da deterrente per chi sta per compiere atti vandalici o prossimo al furto di auto.

Come funzionerà la Tesla parlante

Non è stato svelato tutto. Ma per intuito si può ipotizzare che l’automobile dialogherà con l’ambiente circostante tramite altoparlanti semmai non solo rivolti all’interno dell’abitacolo ma anche verso l’esterno.

Maggiori informazioni su questa nuova modalità che presto sarà implementata nelle auto della casa californiana potrebbero arrivare già nei prossimi mesi.

Il sogno proibito potrebbe essere la guida autonoma. Ma andiamoci cauti. Un passo alla volta.

Approfondimento

Analisi e Articoli precedenti sull’argomento

Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.