Tesla continua a salire in Borsa, ma per gli analisti è sopravvalutata. Chi ha ragione?

Il 2020 è stato un anno eccezionale per Elon Musk che ha visto il suo patrimonio salire da 30 a 120 miliardi di dollari. Infatti, Tesla continua a salire in Borsa, ma per gli analisti è sopravvalutata. Cosa fare per questo fine scorcio del 2020?

Secondo gli analisti che coprono il titolo il consenso medio è Hold con un prezzo obiettivo medio che esprime una sopravvalutazione del 21,3%. Inoltre con un rapporto P/E atteso a 391,24 e 162,17 rispettivamente per l’esercizio in corso e per i prossimi esercizi, la società opera con elevati multipli reddituali. Trattasi, quindi, di un titolo molto sopravvalutato.

Tra i punti di forza del titolo ricordiamo:

  • Secondo le stime di vendita degli analisti intervistati da Standard & Poor’s, la società è tra le migliori per quanto riguarda le prospettive di crescita.
  • Le revisioni al rialzo delle previsioni di vendita riflettono un rinnovato ottimismo tra gli analisti che coprono il titolo Tesla.
  • Nell’ultimo anno, gli analisti hanno regolarmente rivisto al rialzo le loro previsioni di vendita per l’azienda.
  • Per l’ultima settimana, la previsione degli utili per azione è stata rivista al rialzo. Secondo recenti stime, gli analisti danno una panoramica positiva del titolo
  • Negli ultimi dodici mesi, le previsioni dell’EPS sono state riviste al rialzo.
  • Nell’ultimo anno, gli analisti che coprono il titolo hanno rivisto al rialzo le loro aspettative di EPS in modo significativo.

Tesla continua a salire in Borsa, ma per gli analisti è sopravvalutata. Chi ha ragione?

Il titolo azionario Tesla (NASDAQ:TSLA) ha chiuso la seduta del 20 novembre a quota 489,61 dollari  in ribasso dell’1,93% rispetto alla seduta precedente.

La tendenza in corso sul titolo nel medio/lungo periodo è rialzista e, come si vede dal time frame settimanale, le quotazioni puntano il I obiettivo di prezzo in area 559 dollari. Una chiusura settimanale superiore a questo livello aprirebbe le porte a una continuazione rialzista verso gli obiettivi indicati in figura. In particolare, il raggiungimento del III obiettivo di prezzo in area 1020 dollari comporterebbe un rialzo superiore al 100% rispetto ai livelli attuali.

Affinché il rialzo di medio/lungo periodo possa continuare è fondamentale che nel breve le quotazioni di Tesla continuino al rialzo. In quest’ottica va monitorato con molta attenzione il supporto in area 469,6 dollari (I obiettivo di prezzo). Una chiusura giornaliera inferiore a questo livello, infatti, indebolirebbe il rialzo di Tesla nel breve periodo con possibili implicazioni anche nel medio/lungo.

Time frame giornaliero

tesla

Tesla: proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame settimanale

tesla

Tesla: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Approfondiment

Il rialzo dei mercati americani non è in discussione, ma attenzione agli scossoni verso il basso

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te