Tenerife e tassi a zero! Cosa comporta?

Come impatta su Tenerife la politica della BCE?

In settimana la conferenza stampa di Mario Draghi ha confermato i tassi a zero in Europa ancora per almeno 10-12 mesi.

Cosa ha voluto fare il Governatore della BCE?

Far ripartire l’economia dopo i recenti dati che evidenziano un rallentamento ed in alcune zone euro(Germania ed italia) una possibile recessione.
Tiratina d’orecchie all’Italia, fanalino in coda della crescita economica nella Unione Europea e con politiche di deficit molto criticate dal Governatore.

Anche in Francia e Germania, la crescita sembra scomparsa.  Il Commissario Oettinger ha affermato “i migliori anni sono ormai passati e le prospettive vanno a essere sempre più  fosche” hanno rincarato la dose su un 2019 in chiaro scuro…”

Tenerife, crescita economica europea e turismo

Cosa ci aspetta nei prossimi mesi in Europa e per il turismo a Tenerife?

Pensate che in questi giorni si e’ conclusa la ITB a Berlino, uno dei più importanti punti di incontro dei responsabili dell’industria turistica internazionale. 10.000 espositori e 170.000 visitatori!

Da Berlino e’ arrivata una previsione di circa un -20% di arrivi di turisti tedeschi nelle Canarie in questo 2019.  Veramente un crollo verticale!

Una frenata importante che non si e’ fortunatamente riflessa nei dati di questo inizio anno degli arrivi a Tenerife e in Spagna.

Forse ci saranno stati meno turisti tedeschi italiani e francesi, ma le economie emergenti europee, polacchi e baltici in testa, riescono a bilanciare la discesa del turismo “europeo maturo” a Tenerife.

Tenerife e il dossier BREXIT?

Gli inglesi, a dispetto delle tensioni politiche interne, continuano ad amare il sole delle spiagge mediterranee e canarie.

Infatti nel 2018 gli acquisti immobiliari degli Inglesi in Spagna sono saliti di un 6%, arrivando a coprire il 10% dell’intero mercato immobiliare spagnolo. Cifre importanti, i tedeschi ameranno di meno la Spagna e le Canarie, mentre i sudditi di sua maestà, continuano a non tradirla a dispetto del BREXIT!

Concludo ricollegandomi al titolo dell’articolo, perche’ i tassi a zero saranno ancora molto importanti per Tenerife e per i suoi residenti?

Spiego ora la mia idea:

oramai per trovare un affitto a meno di 600 euro bisogna allontanarsi almeno a 20-30 km dalle zone turistiche.

Invece, i prezzi degli appartamenti rimangono ancora relativamente bassi rispetto agli standard italiani.

Si possono quindi ancora comprare appartamenti per 120.000 euro a pochi Km dalle zone turistiche del Sud.

Tenerife  e i tassi a zero: la mia idea

Con un mutuo a tasso fisso, durata 20 anni, di circa 100.000 euro, la rata viene inferiore ai 500 euro!

Stanno comprando sempre più immobili anche tanti pensionati italiani e le loro famiglie, trasferitosi per defiscalizzare la propria pensione e per godere dell’ottimo clima delle Canarie.

Parafrasando un famoso detto cinese, “nella crisi c’e’ sempre l’opportunità”, i tassi zero sono la cartina tornasole di un’economia europea molto debole, ma allo stesso tempo permettono di indebitarsi per fuggire dal “caro affitti” canario a tassi tra i più bassi della storia dell’umanità!

Dott.Riccardo Barbuti
www.intenerife.es

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.