Tenda doccia sempre pulita e come nuova con due metodi pratici e veloci

Nel pulire il bagno ci si dimentica sempre della tendina della doccia. Questa non ha bisogno di una pulizia frequente. Eppure, col tempo, raccoglie germi, calcare, sporco di varia natura.

Anche shampoo e bagnodoccia, oltre che il vapore, contribuiscono a usurare la tenda di doccia e vasca. Si creano aloni e brutte macchie che variano dal giallo al nero. Ad un certo punto la tenda diventa molto antiestetica. Per questo ci sarà bisogno di una pulizia accurata.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ecco come avere una tenda doccia sempre pulita e come nuova con due metodi pratici e veloci. Il primo riguarda lavaggio a mano e in lavatrice. Il secondo tratta le macchie di muffa.

Il lavaggio tradizionale

Il metodo più tradizionale per riportare all’antico splendore la tenda è procedere con lavaggio a mano. È necessaria una capiente bacinella (o un secchio) riempita di acqua tiepida. Si aggiunge del sale grosso e un cucchiaio di bicarbonato. La tenda deve essere totalmente immersa e lasciata così per qualche ora.

Il sale deve sciogliere totalmente i residui di sporco e la muffa, se presente. Se queste risultassero ostinate, allora provare strofinando con una spazzola o una spugna abrasiva. Per ultima cosa, la tenda andrà sciacquata e messa ad asciugare in un luogo areato. Si preferisce non esporla mai ai raggi solari diretti.

Alcune tende, poi, sono state pensate per il lavaggio in lavatrice. Bisogna trattarle come capi delicati, quindi le temperature di lavaggio non andranno mai oltre i 30°. Come i raggi del sole, il calore potrebbe sciogliere e danneggiare la tenda. Non è necessario utilizzare un sapone per lavatrice. Infatti, come per il lavaggio a mano, basta un misurino di bicarbonato e uno di sale. Niente centrifuga finale e si procede con l’asciugatura naturale.

Tenda doccia sempre pulita e come nuova con due metodi pratici e veloci

La presenza della muffa, invece, può causare qualche disguido in più. Specialmente se la tenda è molto lunga, il residuo di acqua e umidità resterà più a lungo sulla superficie. In questo caso potrebbe essere necessaria una pulizia più frequente.

Poiché staccare ogni volta la tenda è un’operazione noiosa, si può procedere senza. Il rimedio in questo caso è la metà di un limone. Strofinato sulle parti interessate e lasciato agire, l’acido citrico elimina la muffa. Nel caso, ci si può sempre aiutare con una spugnetta abrasiva. Si consiglia di risciacquare la tenda dopo l’operazione.

 

Approfondimento

Come pulire e manutenere i tappeti in fibra di cocco evitando di rovinarli

Consigliati per te