Sveliamo qual è il genere di pappagallo più affettuoso da tenere in casa che ama il contatto con il proprietario ed è particolarmente socievole, scopriamo quanto costa e cosa mangia

La premessa è necessaria. Tenere un animale in casa è certamente una gioia. Ma soprattutto un impegno. Quindi prima di lasciarci spingere dall’emotività, valutiamo se siamo disponibili ad assumerci un impegno costante nel tempo. Attento e quotidiano.

Se pensiamo ad un pappagallo per la singolare simpatia generata dal suo “vociare”, lo spettro di scelta è ampio. Consideriamo che a noi interessa quello che maggiormente può soddisfare un bisogno di contatto e tenerezza.

Il “cacatua”

Sveliamo qual è il genere di pappagallo più affettuoso da tenere in casa che ama il contatto con il proprietario ed è particolarmente socievole, scopriamo quanto costa e cosa mangia. Si tratta del genere “cacatua” che si divide in due macro-sottocategorie. Scegliamo uno tra quelli più esclusivi: il “cacatua alba“.

Completamente bianco con una lunghezza del corpo di 48 centimetri. Cresta completamente bianca e tocchi di giallo sotto le ali e la coda. Una delle peculiarità è la cresta erettile. È un volatile di particolare eleganza. È straordinariamente socievole e affettuoso e predilige le carezze del padrone. Sa imitare diverse parole ma non è un gran chiacchierone. Di contro emette grida abbastanza rumorose. Quindi è bene considerare la faccenda se siamo in condominio.

Andiamo a fondo e sveliamo qual è il genere di pappagallo più affettuoso da tenere in casa che ama il contatto con il proprietario ed è particolarmente socievole, scopriamo quanto costa e cosa mangia. Arriviamo al cibo. La base alimentare del “cacatua” è composta da semi. Mais, grano, riso, avena e canapa. La singolarità del colore che lo rende particolarmente elegante, quasi fa da preludio al prezzo.

Siamo di fronte ad un genere che potremmo definire di nicchia. Il costo va dai 700 ai 1.000 euro. Se prendiamo una coppia saliamo dai 1.200 ai 1.900 euro. Il genere “cacatua” proviene dall’Australia e dalla Malesia e può essere tenuto in casa. Ovviamente in gabbia o in voliera. Meglio una voliera di 1-2 metri vista la stazza.

L’ideale sarebbe concedergli qualche ora fuori la voliera. Se riuscissimo. La voliera va collocata in un ambiente domestico molto frequentato. Il “cacatua” è un compagnone e tutto l’impegno che richiede viene ricambiato con la sua particolare socievolezza. Esige il contatto con le persone in casa.

Consigliati per te