Svelati i trucchi delle nonne per addensare facilmente il sugo di pesce e pomodoro senza fecola o amido di mais

sugo

Un buon condimento è in grado di esaltare eccezionalmente un primo piatto e dargli quel tocco di gusto che lo rende irresistibile al palato. La tradizione vuole che spesso e volentieri sulle tavole degli italiani ci finisca una bella porzione di pasta. Cosa c’è di meglio che insaporirla con un ottimo sugo di pesce o al pomodoro?

Il massimo della soddisfazione si ha nel prepararlo da casa, ma gli errori potrebbero comprometterne il risultato finale. Può capitare, infatti, di ottenere un sugo troppo liquido e poco equilibrato. Questo perché sbagliamo i tempi o il metodo di cottura.

Per fortuna, però, abbiamo svelato i trucchi delle nonne per addensare facilmente il sugo di pesce e pomodoro senza fecola o amido di mais. Infatti, non è necessario avere in casa questi due ingredienti per ottenere un sugo denso e corposo. Ci basterà seguire i prossimi consigli per capire come fare.

Sapore di mare

Partiamo col sugo di pesce. Se vogliamo realizzare un piatto di deliziosi spaghetti o linguine che ci ricordino davvero il mare dovremo seguire alcuni passaggi indispensabili.

Il primo segreto consiste nei tempi di cottura: dobbiamo mantenere il sugo sul fuoco per qualche istante in più rispetto a quanto previsto. Durante l’ebollizione teniamo la fiamma bassa e lasciamo scoperta la pentola. L’obiettivo è quello di far evaporare l’acqua dal condimento.

Se vogliamo una maggiore densità, possiamo poi adottare un piccolo trucco. A metà cottura togliamo la pasta dall’acqua e la uniamo nella casseruola col sugo in ebollizione. Terminiamo cuocendo tutto insieme e versando gradualmente l’acqua di cottura della pasta.

Svelati i trucchi delle nonne per addensare facilmente il sugo di pesce e pomodoro senza fecola o amido di mais

Se vogliamo rendere più denso il sugo al pomodoro, invece, dovremo agire diversamente. Uno dei sistemi più comuni prevede di aggiungere un cucchiaio di panna da cucina ogni 150 gr di sugo circa. Il rischio, però, è quello di modificare il sapore finale del piatto.

Per questo, il consiglio migliore è quello di unire al sugo in cottura delle verdure. In questo modo otterremo una salsa morbida, densa e ricca di sapore.

Per esempio, schiacciamo e saltiamo in padella peperoni, funghi e cipolle per 10 minuti con un goccio di olio di oliva. Poi li aggiungiamo al sugo, magari con una spruzzata di peperoncino per dare un sapore vivace al piatto. Possiamo tentare anche con le carote grattugiate, sapendo però che i tempi di cottura potrebbero allungarsi.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te