Svelati i sorprendenti motivi delle notti in bianco e 2 rimedi per favorire il sonno

Di certo passare le notti con gli occhi spalancati o avere un sonno disturbato influisce negativamente sull’andamento della giornata: spossatezza e nervosismo sono alcune delle conseguenze.

Alcuni si chiedono perché, altri cercano un rimedio. In questo articolo ci occuperemo dei problemi di insonnia o sonni agitati e saranno svelati i sorprendenti motivi delle notti in bianco e 2 rimedi per favorire il sonno.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Uso dei dispositivi elettronici

Quanto era bello quando la mamma ci raccontava una favola a letto per farci addormentare? Oppure quando ci cullava tra le sue braccia canticchiando dolci melodie?

Oggi, invece, da quando la tecnologia ha preso il sopravvento le favole e le braccia sono state sostituite dallo smartphone e dalla televisione.

Siamo convinti che gli strumenti tecnologici aiutino a favorire il sonno. Infatti, spesso accade che nel bel mezzo di un film ci si addormenti o ultima cosa che facciamo è stare con il proprio cellulare, in attesa che il sonno sopraggiunga. Questa convinzione, però, è errata.

Svelati i sorprendenti motivi delle notti in bianco

E’ ormai noto a tutti che la melatonina, l’ormone che il nostro corpo produce la sera, favorisce il riposo. Eppure, non sempre questa riesce nel suo intento. Sveliamo i sorprendenti motivi delle notti in bianco.

Uno dei motivi è dormire con la televisione accesa. Questa ha effetti negativi sulla qualità del sonno perché:

  • La luce blu e le onde elettromagnetiche riducono la produzione della melatonina.
  • Che sia un film d’azione, un programma d’intrattenimento o un cartone animato l’andamento dei suoni e della musica è imprevedibile. Ha sbalzi di intensità e volume che influiscono negativamente sui ritmi cerebrali, poiché vengono stimolati causando il risveglio e la possibile perdita di sonno.

Un altro motivo è l’uso del cellulare a letto. Infatti capita che in attesa di dormire, c’è chi utilizza lo smartphone a letto per inviare messaggi, chi preferisce giocare con le applicazioni, chi usa i social.

Ma così come abbiamo visto con la televisione, usare il cellulare a letto prima di dormire limita la possibilità di “cadere in un sonno profondo”. Inconsciamente, il nostro cervello è come se fosse sempre sull’attenti e ciò ha come conseguenza un sonno leggero e agitato.

Un altro fattore non meno importante è la luce blu del cellulare che oltre a far male agli occhi nel buio fitto della stanza, stimola, al contrario di ciò che si pensi, i recettori cerebrali a elaborare dati e, quindi, non concilia il sonno.

Due rimedi per favorire il sonno

Un rimedio per chi ha problemi di insonnia o per prevenire sonni agitati, è assumere la melatonina la sera sotto forma di pasticca o attraverso le tisane che la contengono. Un altro rimedio è leggere un buon libro, sostituendolo allo smartphone.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te