Svelati i prodotti alimentari eliminati dagli scaffali del supermercato per rischio chimico

Una buona alimentazione è un fattore indispensabile per il benessere generale della famiglia. Per questo, quando andiamo a fare la spesa, spesso cerchiamo i prodotti migliori, con determinate caratteristiche. Abbiamo una vasta gamma di scelta e possiamo decidere se acquistare un prodotto che contiene più vitamine, proteine o carboidrati.

Qualsiasi cosa porteremo in tavola, sicuramente avrà passato un’infinità di controlli. Perché a vigilare e garantire la sicurezza dei prodotti ci saranno alcuni organi di controllo. Sono enti autorizzati e istituzionali, che tutelano il consumatore sotto tutti i punti di vista. Il Ministero della Salute verifica e controlla diversi ambiti, tra cui quello alimentare. Se notano un’anomalia o qualsiasi problema inammissibile, intervengono. Nel portale ufficiale, troviamo un’area dedicata al richiamo di prodotti non conformi, ancora in commercio, per avvertire immediatamente del rischio.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Svelati i prodotti alimentari eliminati dagli scaffali del supermercato per rischio chimico

Nel mese di settembre non sono mancati richiami, come latte e yogurt tra gli ultimi segnalati. Infatti, il giorno 9 il sito aggiunge informazioni importante su alcuni marchi, per presunta presenza di sostanze chimiche. Questi alimenti non dovranno essere consumati per nessuna ragione.

Richiamato il lotto n. 2021/98360, una vaschetta da 400 gr di “cozze alla marinara”, del marchio Aquolina. Il prodotto sembra essere pericoloso, a causa dell’acido okadaico, un elemento molto dannoso per la salute dell’uomo. Altro lotto, con stesse problematiche, è il n. 2021/98361, dell’Aquolina, una vaschetta di 400g di “cozze cotte alla tarantina”.

Ma non sono gli unici a contenere biotossine algali sopra il limite consentito. Troviamo nella lista le “cozze cotte alla marinara” e le “cozze cotte alla tarantina”, lotto n. 211001, marchio Marinsieme Idea.

Oltre a inserire quest’importante informazione nel portale ufficiale del Ministero, operatori autorizzati espongono dei cartelloni nei punti vendita. Le scritte servono ad avvisare chi ha precedentemente acquistato quel prodotto. Chi lo avrà già mangiato e noterà dei problemi, dovrà subito rivolgersi ad un medico o un ospedale. Quindi, ecco svelati i prodotti alimentari eliminati dagli scaffali del supermercato per rischio chimico e pericolo di tossicità.

Possibili danni

Quando abbiamo un’intossicazione da biotossine algali, forse abbiamo mangiato molluschi bivalvi contaminati. Le biotossine sono sostanze tossiche prodotte da alcune alghe. Sono divise in diverse categorie e possono essere molto dannose per l’uomo.

Se abbiamo mangiato prodotti ittici che contengono una quantità fuori norma diacido okaidico, invece, potremmo avere alcuni sintomi entro poche ore. Quindi, allarmiamoci se abbiamo diarrea, vomito e crampi addominali, contattiamo subito il nostro medico o rechiamoci al Pronto Soccorso, per intervenire quanto prima. Per diminuire il rischio di intossicazione, è meglio sempre acquistare i prodotti nei canali autorizzati ed ufficiali.

Approfondimento

Ecco i lotti di yogurt ritirati dai supermercati per la presenza di una sostanza cancerogena.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te