Svelate le mete italiane in cui i turisti vanno a cercare un po’ di fortuna tra monumenti ed edifici che attirano felicità e prosperità ma che non tutti conoscono

Stiamo finalmente un po’ tutti prenotando le meritate vacanze estive, sull’onda anche delle restrizioni meno rigorose e delle buone notizie sulla pandemia. Tra mare, montagna, laghi e città d’arte, anche e solo nella nostra bellissima Italia, abbiamo un’ampia scelta. Ma, per una gita fuori porta, o, un weekend alternativo, ecco finalmente svelate le mete italiane in cui i turisti vanno a cercare un po’ di fortuna tra monumenti ed edifici che attirano felicità e prosperità ma che non tutti conoscono. Un tour insolito tra il fascino e il mito della buona sorte.

Partendo dal toro di Milano

Non ce ne vogliano le nostre Lettrici, ma il nostro giro porta fortuna, parte dagli attributi del toro imbizzarrito della galleria Vittorio Emanuele di Milano. Se è vero che questa è la vetrina aristocratica della città meneghina, altrettanto lo è la diceria sul toro del mosaico. Qui, dice il mito, bisognerebbe camminare call piede destro sui suoi attributi, facendo tre giravolte a occhi chiusi. Cercando di non cadere a terra e di non sbattere contro qualcuno, nell’attesa poi che arrivi davvero un po’ di fortuna.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Il muso del cinghiale di Firenze

Finalmente svelate le mete italiane in cui i turisti vanno a cercare un po’ di fortuna tra monumenti ed edifici che attirano felicità e prosperità ma che non tutti conoscono. Puntando sulla splendida Firenze. Qui, infatti, aleggia un’antica leggenda riguardo alla statua bronzea del cinghiale- fontana, situato nella loggia del Mercato Nuovo. Siamo nel pieno centro storico della magnifica città medicea e la leggenda vuole che occorra strofinare il suo muso, inserendo in bocca una monetina. Se questa cadrà nella grata sottostante, saremo presto baciati dalla dea bendata.

Il seno di Giulietta

Siamo partiti con gli attributi di un toro, per finire con il seno della leggendaria Giulietta, in quel della bella Verona. Qui, nel cortile della casa dell’eroina shakespeariana, troneggia una statua in bronzo, con un seno destro evidentemente ingiallito. Tradizione vuole infatti, nonostante il cordone di sicurezza, che il turista che sfiora questa parte del corpo, sì garantirà l’amore eterno del proprio partner. O, lo troverà di lì a poco.

Approfondimento

Sono talmente meravigliosi questi borghi italiani sul mare da attirare continuamente i registi di tutto il mondo per la bellezza e il fascino incontrastati di tutto l’ambiente

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te