Svelate le caratteristiche che devono assolutamente avere le facciate esterne per un’ottima protezione dalla pioggia

Nei periodi di pioggia, è sempre un grande problema proteggere le facciate esterne e i muri da infiltrazioni d’acqua. Si può dire che è il nemico più pericoloso da affrontare per chi lavora nel settore edile.

Ma è anche il terrore per chi abita in casa poiché si teme la formazione di umidità ed altri fenomeni legati all’ingresso indesiderato dell’acqua nell’appartamento. È noto, infatti, che l’acqua sia nella forma liquida, di ghiaccio o gassosa è un elemento che può provocare danni estetici e strutturali agli edifici.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

In particolar modo oggi che i cambiamenti climatici hanno portato a piogge che in poche ore producono quantità d’acqua pari a quella di una stagione, è necessario sempre più proteggere gli edifici. Per questo ecco svelate le caratteristiche che devono assolutamente avere le facciate esterne per un’ottima protezione dalla pioggia.

Le importanti caratteristiche di una facciata esterna antipioggia

Qui di seguito descriveremo i principali tratti che una facciata esterna deve avere per proteggere bene dalla pioggia. Poi si proverà a dare un quadro dei possibili rischi che si corrono se le pareti sono costruite in modo diverso.

Innanzitutto una facciata esterna, per essere un buon protettivo contro l’acqua, deve poter garantire un’ottima idrorepellenza. Deve cioè impedire che l’acqua piovana possa penetrare o che si crei condensa. In merito a quest’ultimo punto, si può capire facilmente quando ciò si verifica perché ci sono alcuni effetti visibili.

Quando si crea condensa interna, infatti, nell’abitazione si possono creare macchie di muffa che fanno capire che le mura non sono idrorepellenti. Inoltre, le facciate esterne devono essere uno schermo contro gli inquinanti ed essere traspirabili cioè devono favorire la permeabilità al vapore acqueo.

Infine è importantissimo che non facciano da film o pellicole poiché possono provocare condensa interna. Ecco quindi svelate le caratteristiche che devono assolutamente avere le facciate esterne per un’ottima protezione dalla pioggia.

Attenzione ai rischi che si corrono senza delle facciate idrorepellenti

In merito ai rischi di una facciata esterna non con queste caratteristiche possiamo brevemente sintetizzarle qui di seguito. Della formazione della muffa abbiamo già detto, gli altri rischi, invece, sono i seguenti.

Si possono formare fessurazioni e crepe causati da idratazione e cristallizzazione dei sali per via di un aumento del volume del ferro che si è arrugginito.

Infine c’è la perdita delle proprietà isolanti delle pareti che possono arrivare anche ad una riduzione del 30-40% causando quindi una dispersione termica di notevole entità. Ecco per quali ragioni, quindi bisognerebbe costruire o restaurare le pareti per non compromettere la buona vivibilità della casa.

Consigliati per te