Sull’oro la strada dei rialzisti è molto accidentata e le prossime settimane potrebbero spingere ancora di più al ribasso le quotazioni

Se sette giorni fa era bastata una settimana per vanificare tutti gli sforzi dei rialzisti dell’ultimo mese sull’oro, dopo un’altra settimana la situazione non è certo migliorata. Infatti, sull’oro la strada dei rialzisti è molto accidentata e le prossime settimane potrebbero spingere ancora di più al ribasso le quotazioni.

La causa principale del ribasso di questa settimana è legata al rialzo del dollaro, dei rendimenti del Tesoro e i dati macroeconomici più forti. Per il futuro del metallo preziosi, quindi, avrà un ruolo molto importante la prossima riunione della FED.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Nelle prossime sezioni andremo anche ad analizzare in dettaglio sia il time frame di breve che quello di lungo periodo.

Sull’oro la strada dei rialzisti è molto accidentata e le prossime settimane potrebbero spingere ancora di più al ribasso le quotazioni: le indicazioni dell’analisi grafica

L’oro (prezzo in tempo reale) ha chiuso la seduta del 17 settembre in rialzo dello 0,01% rispetto alla seduta precedente a quota 1.753,9 dollari. La settimana, invece, si è chiusa con un ribasso del 1,92%.

Time frame giornaliero

Dopo il fallimento della proiezione rialzista, causato anche dal doppio massimo in aera 1.900 dollari, le quotazioni si stanno spingendo verso il I obiettivo di prezzo in aera 1.673,9 dollari. Da notare che questo livello già in passato ha frenato la discesa e ha costituito un trampolino di lancio per i rialzisti. Una conferma che si sta andando verso il test di questo importante supporto si avrebbe con una chiusura giornaliera inferiore a 1.737 dollari.

Quanto accadrà in prossimità del supporto indicato potrà avere due possibili sbocchi. Primo, il supporto viene rotto in chiusura di seduta e le quotazioni accelerano al ribasso verso gli obiettivi successivi indicati in figura. In questo caso la massima estensione ribassista si trova in area 1.350 dollari. Qualora, invece, il rialzo dovesse prevalere possiamo potremmo aspettarci un ritorno verso l’area chiave a 1.900 dollari.

oro

Time frame settimanale

La chiusura settimanale ha confermato la rottura del livello chiave in area 1.808,7 dollari. A questo punto le quotazioni sono dirette verso il I obiettivo di prezzo ribassista in area 1.625 dollari. Non tutte le speranze dei rialzisti, però, sono state azzerate. Lo Swing Indicator, infatti, ha dato un segnale di vendita che non va eseguito in quanto non supera il nostro filtro utilizzato per ridurre i falsi segnali.

Un segnale di ripresa del rialzo si avrebbe nel caso di una chiusura settimanale superiore a 1.808 dollari.

blank

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te