Sul Ftse Mib il rialzo di Ferrari continuerà anche nel 2020? Gli obiettivi della tendenza in corso

Il Ftse Mib ha visto negli ultimi tre anni una progressione incredibile di Ferrari. Il titolo del Cavallino Rampante, infatti, nell’ultimo triennio ha visto un rialzo del 120% a fronte di un settore di riferimento che ha perso circa il 24%, mentre il Ftse Mib ha perso circa il 20%.

Una performance di tutto rispetto che potrebbe continuare visto il bilancio del 2019 e le prospettive per il 2020.  Come ha detto John Elkann, il 2019 è stato un anno molto importante per Ferrari. Il bilancio 2019, infatti, si è chiuso con ricavi netti pari a 3,766 miliardi di euro (+10,1%) e 10.131 vetture consegnate, in aumento del 9,5% rispetto all’anno precedente, record nella storia della Casa di Maranello.  Le 5 nuove auto presentate da Ferrari nel corso del 2019 «hanno avuto tutte una risposta entusiasta da parte del mercato e sostengono il nostro portafoglio ordini per 2020, che resta più forte che mai in termini sia assoluti sia relativi» come ha detto Johm Elkann.

Questi ottimi presupposti per una continuazione del rialzo sono stati rafforzati anche dalla decisione di Ferrari di distribuire il dividendo. Come ha detto il ceo Louis Camilleri questa decisione dimostra “la nostra fiducia nel futuro ed è una ricompensa ai nostri azionisti in questi momenti difficili”. Il dividendo distribuito il 20 aprile è stato pari a 1,13€ per azione con rendimento inferiore all’1% con pay-out circa 30%.

Cosa pensano gli analisti?

Le raccomandazioni degli analisi a partire da tre mesi fa alla situazione attuale sono mostrate nella tabella seguente. Il consenso medio, quindi, è Overweight con un prezzo obiettivo medio di 174€ con una sottovalutazione del 20% dai livelli attuali.

Analisi grafica e previsionale sul titolo Ferrari

Le azioni Ferrari (MIL:RACE) hanno chiuso  la seduta del 20 aprile in ribasso dell’1,27%,  a quota 145,6€, rispetto alla seduta precedente.

La proiezione in corso sul time frame settimanale è rialzista e ha già raggiunto il I° obiettivo di prezzo in area 150,665€. Questo livello è particolarmente importante in quanto settimana scorsa ha già respinto i rialzisti. Un’altra settimana che non riesce a rompere la resistenza potrebbe essere il preludio a un ritracciamento fino in area 136,652€. La struttura rialzista verrebbe meno nel caso di chiusure settimanali inferiori a 127,868€.

Viceversa, una chiusura settimanale superiore a 150,665€ aprirebbe le porte a un rialzo fino al II° obiettivo di prezzo in area 187,473€. La massima estensione del rialzo in corso si trova in area 224,282€.

ferrari

Gli articoli precedenti riguardanti il titolo Ferrari sono disponibili qui.

 

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te