Stupire gli ospiti con un primo piatto incredibile, a base di bucce di patata

La Guida Michelin si è inventata le “stelle verdi” per premiare gli chef attenti al riuso e alla sostenibilità. In attesa di vedere l’ambito riconoscimento assegnato a chi cucinerà le larve che nascono nella farina, recentemente autorizzate per l’alimentazione umana dall’Unione Europea, contentiamoci.

Realizziamo piatti succulenti ma tranquilli, con gli scarti di verdura. Ecco una ricetta calabrese che ha reso famoso un ristorante di Strongoli, in provincia di Crotone. Stiamo parlando del brodo di bucce di patata, da gustare con ravioli piccanti alla mandorla, consigliano gli Esperti di Cucina di ProiezionidiBorsa. Ecco la ricetta per una cena davvero “green”.

Ingredienti

Ecco, di seguito, gli ingredienti occorrenti per quattro persone:

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

a) 500 grammi di bucce di patate;

b) due litri d’acqua;

c) 500 grammi di semola;

d) sei uova intere;

e) 120 grammi di tuorlo ;

f) 250 grammi di mandorle ;

g) 60 grammi di nduja dolce;

h) sale, quanto basta.

Preparazione

Stupire gli ospiti con un primo piatto incredibile a base di bucce di patata. Un giorno prima si mettono a rinvenire le mandorle in acqua fredda, devono stare a bagno tutta la notte. Poi si frullano bene nel mixer, per ottenere un purè omogeneo.

Infine, si aggiunge la nduja, la pasta di peperoncino calabrese. Bisogna ottenere un impasto per il ripieno, consistente e ben amalgamato.

Bucce di patata in brodo

Tostare le bucce di patata ben lavate, mettere in forno a 170 gradi su un foglio di alluminio, o carta da forno, per mezz’ora. Porle con due litri di acqua nella pentola a pressione e cuocere per un’ora. Filtrare e salare il brodo ottenuto.

Stupire gli ospiti con un primo piatto incredibile, a base di bucce di patata

Preparare una sfoglia di pasta fresca impastando la farina di semola, le uova e il tuorlo. Lasciar riposare trenta minuti dentro un canovaccio. Tirare la sfoglia, suddividerla in tante righe, sistemare tanti mucchietti di farcia e poi coprirli con una striscia di pasta. Tagliarli col raviolatore

Proseguire finché l’impasto e la sfoglia non sono terminati. Cuocerli in acqua bollente, aggiungerli al brodo di bucce di patata. Volendo si può decorare con un profumo di finocchietto selvatico.

Consigliati per te