Stufato alla pugliese, una ricetta della tradizione

La cucina pugliese è legata alle tradizioni del territorio e alle sue preparazioni povere ma gustose. Molti piatti sono formati da carne che i pastori erano soliti allevare nelle campagne della puglia.

Lo stufato alla pugliese, una ricetta della tradizione, contiene tutto il gusto e il sapore della vera cucina contadina pugliese.

La presenza di vari tagli di carne e la facile reperibilità degli ingredienti lo rendono un secondo speciale e adatto a ogni occasione.

Vediamo quindi come preparare un vero stufato alla pugliese.

Ingredienti

  • 500 gr di spalla d’agnello;
  • 400 gr di petto di vitello;
  • 400 gr di cosce di pollo;
  • 3 carote;
  • 4 zucchine;
  • 3 cipolle medie;
  • 2 porri;
  • 5 patate;
  • 1 cuore di sedano;
  • 1 cucchiaino di prezzemolo;
  • sale e pepe;
  • Pane casereccio da tostare.

Stufato alla pugliese, una ricetta della tradizione

Tagliare a pezzettoni la carne d’agnello. Tagliare quindi anche la carne di vitello e quella di pollo a pezzettini più piccoli. Pulire e tagliare in egual misura anche le carote, le zucchine, le patate, il sedano e i porri. Triturare in modo grossolano il prezzemolo.

In una pentola molto ampia, mettervi la carne di vitello, versarvi 3 litri di acqua, salarla e portarla a ebollizione. Cuocere quindi per 15 minuti e aggiungere poi l’agnello e il pollo. Far bollire nuovamente e aggiungere le cipolle, le carote, il sedano e i porri. Far cuocere per circa 10 minuti e aggiungere quindi le patate e le zucchine; salare e pepare secondo necessità. Far andare a fuoco bassissimo per permettere la cottura del piatto in modo omogeneo.

Quando lo stufato sarà dunque pronto, mettervi sulla superficie il prezzemolo tritato e impiattare.

Servire con delle fette di pane casereccio tostato e oliato con un filo di olio a crudo freschissimo.

Lo stufato pugliese si conserva per massimo due giorni nella sua pentola di cottura.

 

Approfondimento

La ricetta delle spinacine di pollo fatte in casa pronte in poche mosse

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te