Stop a lavanda e gelsomino dentro gli armadi ora usiamo questa insolita pianta aromatica

A breve ci attende il cambio stagione per gli armadi e qualcuno ha già iniziato con il pretesto di disfare le valigie al rientro dalle vacanze. Questa infatti è un’ottima occasione per fare ordine, eliminare capi che non indosseremo più e sistemare i sacchetti profumatori fra i ripiani in mezzo ai vestiti.

Ecco l’occasione giusta per cambiare l’essenza al loro interno e dire stop a lavanda e gelsomino dentro gli armadi ora usiamo questa insolita pianta aromatica che pochi conoscono e utilizzano.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

L’erba della paura

Questo è il nome popolare di una pianta aromatica perenne molto diffusa sul nostro territorio ma oggi non più tanto utilizzata come in passato. La ruta.

È nativa dei territori dell’Europa meridionale e la si trova nei luoghi incolti e lungo i muri. Nel nostro paese cresce solo allo stato selvatico fino ai 1000 metri di altezza.

Le foglie sono costituite da 3 lembi sottili molto profumati e i fiori sono piccoli e gialli.

Si è conquistata nell’arco dei secoli un nome così “colorito” grazie alle sue presunte capacità di tenere lontani serpenti, topi e zanzare. Pare che il suo profumo sia particolarmente sgradito a questi animali per cui i contadini avevano l’abitudine di tenerne in tasca un mazzetto.

Anche la medicina tradizionale è piena di rimedi a base di ruta, pare servisse per curare una quantità incredibile di malanni e dolori. Noi qui oggi invece ci occuperemo esclusivamente della sua piacevolissima profumazione e limitiamo il suo utilizzo per la creazione di originali sacchetti per armadi.

Stop a lavanda e gelsomino dentro gli armadi ora usiamo questa insolita pianta aromatica

Vediamo come confezionare sacchetti profumati utilizzando due metodi. Uno prevede l’utilizzo dei rametti essiccati e l’altro dell’olio essenziale che potremo facilmente comprare in erboristeria.

Per entrambe le soluzioni serviranno i sacchettini di stoffa porta confetti e del riso.

Stop a lavanda e gelsomino dentro gli armadi ora usiamo questa insolita pianta aromatica

Questo metodo è consigliato a tutti coloro che conoscono bene la pianta e possono raccoglierla. Sarà sufficiente lasciare seccare le foglie dopodiché sminuzzarle e mischiarle a una manciata di riso precedentemente strofinato con un panno per eliminare l’amido in eccesso.

Per le dosi si va ad occhio in base alla quantità di ruta raccolta e all’intensità della profumazione desiderata. Non rimane che riempire i sacchetti e disporli nell’armadio o nei cassetti.

L’olio essenziale

Anche qui bisognerà trattare il riso alla stessa maniera così da non sporcare gli indumenti. Poi versare qualche goccia di olio essenziale e per capire la quantità giusta basterà fare una prova qualche giorno prima e poi regolarsi di conseguenza coi successivi andando per gradi.

Se è vero che il profumo terrà lontani sgraditi ospiti, per noi invece sarà una piacevole alternativa alle classiche profumazioni.

Approfondimento

Ecco tutte le incredibili ragioni per scegliere questa pianta per il proprio giardino

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te