Stangata per questo settore dall’Agenzia delle Entrate, bloccato lo sconto fiscale del 50% 

La Redazione, in un precedente articolo  “Il segreto delle tasse nella busta paga dei calciatori”, ha analizzato il regime fiscale dei calciatori, particolarmente agevolato.

In particolare, ha trattato le agevolazioni fiscali per i calciatori che si trasferiscono in Italia, contenute nel Decreto Crescita dal primo gennaio 2020. In particolare, una esenzione dell’IRPEF quasi del 70%, sui redditi da lavoro dipendente o autonomo. Tale esenzione si applica a tutti i calciatori italiani o stranieri che sono ritornati in Italia, dopo aver risieduto all’estero per due anni. L’agevolazione prevista, può arrivare al 90 % per chi sceglie di risiedere al Sud. Ad ogni modo è condizionata al permanere in Italia per almeno 2 anni.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Ovviamente di tal beneficio ne hanno usufruito anche le società sportive, che hanno stipulato contratti con giocatori stranieri, usufruendo così di una tassazione dimezzata. Questo regime, infatti, si è applicato anche alle società che hanno stipulato un contratto con un giocatore straniero che non aveva mai risieduto in Italia.

Cosa accadrà adesso? La stangata mette a rischio il settore

Con l’arrivo del 2021 arriva una stangata per questo settore dall’Agenzia delle Entrate, bloccato lo sconto fiscale del 50% per i club calcio e basket. L’Agenzia delle Entrate, infatti, con una circolare, comunica che la tassazione ridotta per i calciatori tornati in Italia, non è applicabile mancando un DPCM attuativo.

Dopo circa un anno e mezzo dal Decreto Crescita, non è ancora arrivato un DPCM attuativo. Ecco perché l’Agenzia delle Entrate con circolare n. 33/E/2020 ha reso noto che il regime agevolato non trova più applicazione finchè non arriva il DPCM. Ciò anche sulla base del parere del Ministro dell’Economia e delle Finanze, emesso nel mese di ottobre 2020.

Che risvolti avrà questa circolare sulle società sportive e sui calciatori, in mancanza di DPCM? Ci sarà una brutta stangata per questo settore dall’Agenzia delle Entrate, bloccato lo sconto fiscale del 50% per i club calcio e basket.

Consigliati per te