Spread: il peggio è alle porte?

Lo spread Btp Bund  (BTPBUND) ha chiuso la  settimana di contrattazione a 285,68.

Da inizio anno il differenziale ha segnato un massimo a 292,19  ed un minimo a 233,30.

Durante il mese di maggio è stato segnato un massimo a 292,19  ed un minimo a 251,04.

Cosa succede?

Dopo le elezioni che hanno visto la forte affermazione della Lega di Salvini, è iniziata una procedura UE per contestare l’aumento del debito pubblico italiano.

Da questo una sorta di botta e risposta e lettere con  smentite di contenuti. Frattanto lo spread è salito su nuovi massimi dell’anno.

Dove sono dirette attualmente le quotazioni del differenziale?

Come mantenere il polso della situazione per il breve, medio e lungo termine?

Attraverso un’analisi matematica e calcoli di probabilità  andremo a  definire lo scenario più probabile per i prossimi giorni e  mesi.

Spread Btp Bund: proiezioni per il 2019 e per il mese di giugno

Tendenza rialzista

area di minimo 219/281

area di massimo 450/501

Questa proiezione verrà sconfessata solo da una chiusura mensile inferiore ai 233.

Quali sono le proiezioni per il mese di giugno?

area di minimo 270,55/281,11

area di massimo 309/324

Analisi grafica e previsioni per lo spread Btp Bund

Ora analizziamo 3 time frame differenti  per monitorare la tendenza in corso ed effettuare proiezioni sulla futura direzione.

Legenda  Sotto 2 tendenza ribassista. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

Tendenza dello spread di lungo termine  a 12  mesi  

1 243

2 233

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno in area 243  pur mantenendo la tendenza rialzista.

Tendenza dello spread di medio termine  a 1/3  mesi  

1  270

2  252

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno in area 270  pur mantenendo la tendenza rialzista.

Tendenza dello spread di breve termine  a 1 mese

1 275,50

2 274

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno in area 275,50  pur mantenendo la tendenza rialzista.

Spread Btp Bund_Conclusioni e Strategia  

Il differenziale sembra aver assunto una connotazione di risk off e pericolo.

Il trend di breve, medio e lungo termine è rialzista ed al momento  l’obiettivo che potrebbe essere raggiunto nei prossimi mesi rimane l’area dei 338,50 e poi 450/501 (area di massimo annuale proiettata).

Questa proiezione verrà sconfessata soltanto da una chiusura settimanale  e poi mensile inferiore ai  251.

Leggi anche

Italia e scenari politici

Spread: il peggio è alle porte? ultima modifica: 2019-06-01T17:23:01+02:00 da Gerardo Marciano

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.