Spiegazioni semplici e chiare per capire come e quando avvengono le convocazioni per insegnare

La scuola sta per iniziare e tutti, a seconda del proprio ruolo, si stanno preparando. Molti docenti hanno già preso il proprio posto, altri lo faranno in questi giorni. Ma non solo, anche nei prossimi, a seconda della graduatoria e della supplenza.

Spiegazioni semplici e chiare per capire come e quando avvengono le convocazioni per insegnare

Ogni inizio anno scolastico per le cattedre vacanti nelle scuole si chiamano docenti da diverse graduatorie. Buona parte dei posti si coprono attingendo dalla GAE, graduatorie ad esaurimento con docenti abilitati, e dalle graduatorie di merito, cioè dei vincitori di concorso. Per i rimanenti posti invece si utilizzano le Graduatorie provinciali, le GPS. Quest’ultime sono composte dalla prima e dalla seconda fascia. Nella prima vi sono i docenti abilitati, nella seconda coloro in possesso dei titoli d’accesso. Per titoli d’accesso si intendono le lauree valide per insegnare e i 24 cfu in didattica, pedagogia, antropologia e psicologia. Naturalmente si parte a chiamare dalla prima e poi si passa alla seconda fascia.

Per ottenere un incarico lungo, fino al 31 agosto o al termine delle attività scolastiche, i docenti delle graduatorie hanno dovuto compilare l’istanza di informatizzazione delle supplenze. Le convocazioni per queste supplenze sono proprie di questi giorni.

Le comunicazioni inerenti sono pubblicate sull’USP di appartenenza, ossia l’ufficio provinciale. È dunque buona pratica tenerlo sempre sott’occhio. Allo stesso tempo si riceve però anche comunicazione tramite mail per presentarsi a prendere servizio.

Gli iscritti in GPS e in GAE appartengono automaticamente anche alle graduatorie incrociate per il sostegno. Quindi se l’hanno scelto, potrebbero essere chiamati anche per un incarico lungo su sostegno senza specializzazione.

Altri tipi di supplenze

Ma non solo tramite le graduatorie enunciate si può arrivare dietro la cattedra. Infatti, gli iscritti nelle GPS fanno parte anche delle GI, le graduatorie di istituto che servono per le supplenze brevi. Le GI mirano a riempire i posti rimasti scoperti durante l’anno, quindi si potrà ricevere la convocazione in qualunque momento. Dall’inizio della scuola fino alla fine. Si potrà ricevere una mail alla quale rispondere dando la propria disponibilità. O ancora si potrebbe ricevere anche una chiamata direttamente sul proprio cellulare. Quindi attenzione massima a quello e alla posta elettronica.

Lo stesso identico discorso vale per coloro che hanno inviato le MAD, ultimi in ordine di convocazione.

Per chi fosse nuovo spesso è difficile orientarsi, per questo è importante fornire spiegazioni semplici e chiare per capire come e quando avvengono le convocazioni per insegnare. In questo modo si potrà sapere cosa aspettarsi e quando. Non meno fondamentale farsi trovare pronti sapendo come funziona il Green Pass per il personale scolastico e come si controlla quest’anno.

Consigliati per te