Spiedini light di calamari alle spezie per il dopo abbuffata

Il calamaro grigliato invece che un hamburger grigliato, per calmierare la bilancia dopo le prime abbuffate delle feste. In questo modo riceveremo la metà delle calorie e manterremo tutte le sue proteine, di cui è ricchissimo. Il calamaro è anche ricco di selenio, che aiuta a tenere lontani alcuni tipi di tumori, tra cui quello alla prostata.

Ecco la ricetta degli spiedini light di calamari alle erbe, suggerita dagli Esperti di Cucina di ProiezionidiBorsa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Il bello della griglia

Il cibo grigliato è un’opzione sana perché evita di usare oli e condimenti. Con la griglia permettiamo a un alimento di liberarsi dal grasso in eccesso durante la cottura. L’ideale è grigliare al barbecue, usando il carbone.

Meglio evitare le carbonelle da supermarket, che non sempre sono di qualità. Il carbone di legna brucia a lungo e in maniera costante, permette una cottura uniforme e saporita.

Sul carbone si possono gettare anche alcuni aghi di rosmarino o qualche rametto di alloro, per aumentare il profumo del pesce. Per infilare il cibo, meglio scegliere gli spiedini piatti e larghi rispetto a quelli troppo sottili.

Il buono delle erbe

Spiedini light di calamari alle spezie per il dopo abbuffata. Si preparano per quattro persone con otto calamari, quattro peperoni rossi, un pugno di prezzemolo tritato, un pugno di coriandolo, due cucchiaini di cumino, due cucchiaini di paprika, il succo di tre limoni, olio extravergine di oliva, un pugno di crescione, un’erba ricca di fosforo, che rinforza le ossa.

Spiedini light di calamari alle spezie per il dopo abbuffata

Tagliare il peperone a dadini, frullare le erbe con le spezie e il succo di limone. Spennellare i calamari con un filo d’olio. Ora siamo pronti per grigliare.

Quando i calamari sono cotti, affettarli, impiattarli su un letto di crescione e completare con il peperone e la salsa. Accompagnare con pane integrale con i semi: triplicheremo le fibre assunte e duplicheremo l’apporto di manganese, un sale minerale molto energetico.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te