Spiagge aperte in Emilia Romagna

L’estate 2020 sarà diversa dalle altre e di certo non potremo dimenticarla.
L’approccio all’idea di vacanza è forzatamente cambiato, più preoccupazioni per la salute, più preoccupazioni economiche. Non tutti potremo permetterci un viaggio da sogno, ma tutti abbiamo un grande bisogno di uscire, muoverci, svagarci.

L’ottima notizia è che non dovremo rinunciare alla spiaggia, ai bagni e al relax sotto l’ombrellone.

La riviera romagnola è notoriamente una delle mete più gettonate da italiani e stranieri e punta a mantenerne lo status.

Le spiagge sono aperte in Emilia Romagna, naturalmente nel rispetto delle linee guida nazionali per contrastate la diffusione del Covid-19. La regione punta quest’anno con ancor più impegno sul turismo, a sostegno dei lavoratori del settore.

Regione, associazioni di categoria, sindacati, Comuni costieri e Direzione Marittima, hanno approvato un documento condiviso sulle regole di sicurezza.

I punti fondamentali sono 4:

informazione capillare sulle regole da tenere in spiaggia;

responsabilizzazione degli utenti della spiaggia;

distanziamento sociale;

pulizia rigorosa e quotidiana di tutti gli spazi comuni e dei servizi di ristorazione.

Spiagge aperte in Emilia Romagna. Conviene andarci in treno!

Con la riapertura delle regioni e il progressivo allentamento delle misure contenitive, si è scelto di potenziare i servizi ferroviari. I treni regionali da e per le località costiere aumentano, specialmente nel fine settimana, con ben 8 collegamenti in più rispetto al 2019.

L’iniziativa è di Regione Emilia Romanna e Tper (Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna), a cui si aggiunge l’offerta di Trenitalia.

Anche i servizi ferroviari si attrezzano per garantire la sicurezza dei viaggiatori.

Un altro ottimo motivo per scegliere il treno è l’iniziativa Al mare in treno.

Il progetto prevede il rimborso del viaggio da parte degli albergatori.
Le località coinvolte sono Riccione, Rimini, Cattolica, Misano Adriatico, Bellaria – Igea Marina, Cesenatico, Gatteo Mare, San Mauro Mare, Cervia – Milano Marittima e Ravenna. Gli albergatori aderiscono in maniera volontaria.

L’offerta prevede il rimborso del biglietto Trenitalia di andata per chiunque effettui un soggiorno di almeno una settimana, in mezza pensione o pensione completa. Per soggiorni di 2 settimane viene rimborsato il viaggio di andata e ritorno.

Consigliati per te