Speravo de morì prima. La nuova serie su Francesco Totti

Da venerdì 19 marzo è uscita la nuova mini serie “Speravo de morì prima”, in onda su “Sky Atlantic” e in streaming su “Now Tv”.

La durata dell’intera serie sarà di 360 minuti, articolati in 6 puntate da 60 minuti ciascuna e terminerà il 2 Aprile.

La trama

Siamo nel 2016, Francesco Totti ha quasi 40 anni e il tempo che passa, nonostante il suo enorme talento, si fa sentire sempre di più.

Il racconto parte da un infortunio al tendine del “Pupone” e dal ritorno dell’allenatore Luciano Spalletti a Trigoria. L’ allenatore toscano era già stato sulla panchina del Club giallorosso dal 2005 al 2009, periodo durante il quale aveva stretto un ottimo rapporto con il Capitano.

A differenza della prima esperienza il legame tra i due si incrina e i dissapori non si fanno attendere.

In ballo però c’è molto altro: il rapporto tra la madre e il calciatore e il matrimonio di Francesco con Ilary Blasi.

Una panoramica a 360° sulla vita, dentro e fuori dal campo, di uno degli attaccanti più forti e popolari del nostro Paese.

Dietro la macchina da presa

“Speravo de morì prima” sceneggiata da Stefano Bises e Michele Astori è diretta da  Luca Ribuoli, già regista di numerose fiction e serie della tv generalista.

Il cast

Francesco Totti viene interpretato magistralmente da Pietro Castellitto, figlio di Sergio Castellitto e Margaret Mazzantini.

Nei panni di Luciano Spalletti c’è Gianmarco Tognazzi, anche lui figlio d’arte.

La moglie di Francesco, Ilary Blasi è interpretata da Greta Scarano anche lei protagonista di numerose fiction e film di successo come “Distretto di Polizia” e  “Suburra”.

I panni dei coniugi Totti sono vestiti rispettivamente da Michela Muratori e Giorgio Colangeli, due mostri sacri del nostro cinema.

Marco Rossetti è invece Daniele De Rossi e Gabriel Montesi è Antonio Cassano.

Presente nel cast anche Primo Reggiani che recita la parte di uno dei più cari amici di Totti.

Consigliati per te