blank

Spendendo 6 euro si può preparare un piatto davvero gustoso con dentro un secondo e un contorno

A volte si ha la percezione che per fare un buon piatto bisogna spendere molto. In realtà non è cosi, le nostre nonne inventavano intere cene davvero con poco. Infatti oggi vediamo che spendendo 6 euro si può preparare un piatto davvero gustoso con dentro un secondo e contorno. La cucina italiana taglia, aggiunge e capovolge ingredienti sperimentando gusti nuovi e antichi.

Oggi raccontiamo di questo alimento così particolarmente buono. Le patate sono sempre gustose nelle mille loro varietà. Sono buone bollite, arrosto, come composto per crocchette ecc. Ora invece proponiamo il pasticcio di patate.

Ingredienti

  • 800g di patate;
  • 1 mozzarella;
  • 2 uova;
  • 1 etto di prosciutto cotto;
  • 200g di pangrattato.

Preparazione

Ricordiamo che a nostro piacimento si possono aggiungere sale, pepe e noce moscata. Questo è un piatto che ha il vantaggio di essere preparato e poi gustato anche il giorno dopo.

OFFERTA SPECIALE - POCHI PEZZI DISPONIBILI
One Power Zoom: i veri occhiali con lenti autoregolabili - Due al prezzo di uno

CLICCA QUI

Per cominciare si sbucciano le patate e subito dopo bisogna lessarle in una grossa pentola. Aggiungere del sale nell’acqua. Schiacciare le patate con una forchetta ed evitare di frullarle  perché i pezzetti di patate che restano turgide rendono più squisito il piatto. Amalgamare l’uovo con noce moscata o con il pepe.

Tagliare a pezzetti la mozzarella e il prosciutto cotto o se preferiamo una possibile variante è lo speck.  Aggiungere tutto all’impasto e se si preferisce si può mettere anche una noce di burro. Imburrare la teglia o usare la carta forno e cospargerla di pan grattato. Versare il composto e livellarlo con un mestolo. Ricoprire ancora con pan grattato e cuocere in forno a 180 gradi per 40 minuti.

Una volta pronto assaggiamolo caldo, scopriremo che davvero  spendendo 6 euro si può preparare un piatto decisamente gustoso con dentro un secondo e contorno. Improvvisarci cuochi è possibile, se si accetta il rischio di sperimentare attraverso errori e successi!

Consigliati per te