S&P dà fiducia alla ripresa dell’Europa

Spesso i report delle agenzie di rating a cominciare da S&P risultano delle vere iatture per i mercati.

Infarcite di preoccupazioni e proiezioni catastrofiche spesso le analisi di S&P & company sono state alla base di draw down sui mercati se non addirittura di inversioni di tendenza.

Salvo fare proiezione di ottimismo su Lehman Brothers che godette della tripla A fino al default.

Attendibilità statistica bassa

Abbiamo fatto questo crudo esempio su Lehman per fare capire che l’attendibilità statistica, confermata da decine di altri casi minori, dei rating è bassa.

Ciò nonostante l’impatto sui mercati è sempre significativo.

Talvolta risulta un effetto di breve durata, anche se spesso sono stati  proprio i rating di S&P a determinare come già precisato inversioni dei trend.

Che poi questo tipo d’impatto dipenda dagli azionisti privati delle stesse agenzie che sono per lo più grandi operatori di mercato è dubbio legittimo che è corretto tenere in considerazione.

S&P ottimismo sull’economia europea

Fatte queste debite premesse ci ha colpito che nell’ultimo report di S&P si legga una professione di ottimismo.

Riportiamo testualmente che riguardo all’Europa ci si trova: “molto probabilmente una fase temporanea piuttosto che una recessione, ci vuole più che una fase di debolezza per innescare una crisi finanziaria”.

Il fatto che ormai per l’agenzia la crisi possa essere vera solo su basi finanziarie la dice lunga…ma non addentriamoci per ora nel tema…

Secondo Standard & Poor’s Global Ratings il perdurare della debolezza del settore industriale  in contemporanea con la frenata del commercio globale, la crescita dell’ Eurozona compresa ancora la Gran Bretagna arriverà  quest’anno all’1,1%.

S&P Ottimismo sull’economia o un mondo basato sui potentati finanziari?

Ma dopo questa proiezione tutto sommato misera viene il bello!

Infatti a firma di  Sylvain Broyer, capo economista di S&P per Europa, per il Medio Oriente e Africa leggiamo frasi promettenti e incoraggianti.

Tipo: “Abbiamo buone ragioni  per ritenere che l’espansione economica europea riprenderà forza nella seconda metà di quest’anno e continuerà a questo ritmo più forte nell’orizzonte previsionale. La risposta della BCE all’attuale fase debole, rinviando al 2020 un rialzo dei tassi, ha già allentato le condizioni finanziarie”.

Insomma la bacchetta magica della BCE fatta di tassi a zero ancora per tutto il 2019 e TLTRO in arrivo pare avere funzionato.

Ma stiamo parlando di economia o di finanza speculativa?

S&P dà fiducia alla ripresa dell’Europa ultima modifica: 2019-04-15T09:43:12+02:00 da Gianluca Braguzzi
Investing Roma
Investing Roma

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.