S&P 500: verso quali obiettivi?

Esaminiamo la situazione dello S&P 500 con diverse tecniche, in ottica di medio termine.

S&P 500: verso quali obiettivi?

Metodo PLT

Il metodo PLT, acronimo che significa pattern di lungo termine, costituisce un sequential setup, cioè una segnale composito, come un testa e spalle.

Scopri i vantaggi del trading con il leader nel settore
Se riesci a individuare le opportunità quando gli altri non le vedono, noi ti aiuteremo a sfruttarle nel modo migliore.

Scopri di più

In un testa e spalle prima si forma la spalla sinistra, poi la testa e quindi la spalla destra. In tal modo si individua la cosiddetta linea del collo ed il segnale interviene alla sua rottura.

Parimenti il metodo PLT individua livelli di supporto e di resistenza di lungo tramite una composizione di diversi elementi.

Dopo la rottura di un primo livello, viene individuato, in base a come avviene tale rottura, un ulteriore livello e solo alla eventuale rottura di questo interviene un segnale di inversione di lungo.

In tal modo possiamo definire situazioni long, sell o laterali di lungo.

Sullo S&P 500, al pari della totalità o quasi degli indici borsistici, in base a PLT non è mai intervenuto un segnale di inversione di lungo.

In particolare dopo un passaggio in laterale nel primo trimestre, sullo S&P 500 già il mese di aprile ha fatto segnare un recupero ed un ritorno al trend di lungo rialzista.

Trend grafico e linee cicliche

Partiamo dal seguente grafico a barre mensili.

Grafico canale

Il canale verde rappresenta il trend di lungo termine, iniziato nel 2009.

È evidente come nessuna barra mensile abbia chiuso sotto la trend line supportiva.

E, dopo uno sforamento non confermato in chiusura mensile, anche il mese di marzo ha chiuso sopra. Segno di ripresa rialzista, ulteriormente confermato dalla chiusura di aprile, in base al metodo PLT, come abbiamo visto nel relativo paragrafo.

Le rette verticali rappresentano dei setup temporali, in occasione dei quali si sono spesso formati dei massimi rilevanti, alla stessa distanza temporale tra due linee successive. In base a tale metodo, un probabile, prossimo setup di massimo, potrebbe collocarsi nel mese di agosto.

Proiezioni di Magic Box

Il seguente grafico evidenzia una conferma della precedente proiezione con il metodo magic box su barre settimanali.

Grafico 2 proiezione

La retta verticale individua un setup temporale per inizio agosto, con un primo, possibile target, in caso di tenuta della velocità rialzista, in area 3720.

Nel caso tale target non fosse raggiunto entro il setup di inizio agosto, il medesimo verrebbe proiettato per un setup successivo, per il quale rinviamo a successive analisi.

Tecniche di Gann

Terminiamo questa analisi di medio termine, con alcune tecniche di Gann, come da seguente grafico a barre settimanali.

Grafico tecniche di Gann

Notiamo, in corrispondenza della freccia rossa, come i prezzi si siano mossi al rialzo, rompendo il massimo della precedente barra settimanale, in corrispondenza di un setup temporale (linee gialle convergenti) basato sulla tecnica degli angoli zero.

Setup quindi di conferma rialzista.

S&P 500: verso quali obiettivi? La retta verticale in corrispondenza della freccia blu indica invece un setup temporale successivo, anche questo corrispondente al periodo di inizio agosto, ad ulteriore conferma delle proiezioni effettuate con gli altri metodi.

A cura di Gian Piero Turletti, autore di “Magic Box” e “PLT

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te