Sono questi i super alimenti che chi soffre di pressione bassa dovrebbe avere sempre con sé 

Stanchezza, nausea, giramenti di testa e vista annebbiata. Tutti disturbi che chi soffre di pressione bassa conosce bene. In estate soprattutto sono all’ordine del giorno. E a tutto ciò si va ad aggiungere una costante mancanza di energie.

L’ipotensione non è una patologia gravissima ma un fastidio comunque importante. Basti solo pensare a cosa può accadere se veniamo colti da un calo improvviso di pressione mentre siamo per strada alla guida dell’auto o in bicicletta.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

I valori normali della pressione di un adulto di età media si aggirano sui 130/80 mmHg. Chi ha una la “massima” sotto i 90 mmHg e/o la “minima” sotto 60 mmHg è definibile ipoteso.

Molte persone sono predisposte ad avere la pressione bassa. Ma in estate, con il caldo e l’afa, il problema peggiora sensibilmente. Sudare, infatti, ci fa perdere liquidi e sali minerali importanti.

Prevenire come sempre è la miglior strategia. Ecco perché, per cominciare bene la giornata, abbiamo spiegato cosa deve mangiare e cosa evitare a colazione chi soffre di pressione bassa per non avere problemi.

Sono questi i super alimenti che chi soffre di pressione bassa dovrebbe avere sempre con sé

I cali di pressione sono imprevedibili. Possono diventare pericolosi soprattutto quando si è da soli e fuori casa.

I soggetti ipotesi dovrebbero pertanto sempre tenere a portata di mano degli “alimenti alleati” da mangiucchiare ogni tanto o nei momenti in cui si capisce che sta arrivando una crisi.

Liquirizia

Meglio quella pura venduta in piccoli tronchetti oppure la radice legnosa da succhiare.

Frutta secca e disidratata

Pratica e comoda da tenere in borsetta o nel cassetto della scrivania. Uvetta, datteri, albicocche secche, noci e mandorle danno un immediato apporto energetico e sono anche remineralizzanti.

Bevande

I soggetti ipotesi devono bere molto durante la giornata. Almeno 2 litri. Oltre all’acqua è possibile sfruttare le proprietà di alcune piante ed erbe per preparare infusi e tisane. Da bere freschi. Le bevande calde non sono adatte ai soggetti con pressione bassa in quanto provocano la dilatazione dei vasi sanguigni e fanno sudare di più.

Per comodità li possiamo preparare la sera prima così la mattina dopo, ormai raffreddati, li possiamo versare in una borraccia da portare con noi.

Da prediligere il karkadè e il tè verde. Ottime anche per il loro effetto energizzante il guaranà e la radice di ginseng.

Caffè

Per chi soffre di pressione bassa, un caffè in più al giorno male non fa. Meglio amaro e non dolcificato. Ideale quando fa caldo la versione fredda. QUI la ricetta per il caffè shakerato da fare in casa.

Abbiamo così visto che sono questi i super alimenti che chi soffre di pressione bassa dovrebbe avere sempre con sé.

Consiglio generico ma sempre valido: cercare di vivere il più possibile in ambienti freschi ed arieggiati. Diffondere nell’aria profumazioni rinfrescanti come quelle alla menta, all’arancia, al limone e al bergamotto.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te