Sono questi i cosiddetti grassi buoni che dobbiamo sempre avere nei nostri piatti per stare meglio

Gli Americani, che indubbiamente in fatto di originalità non sono secondi a nessuno, organizzavano, prima della pandemia addirittura il “meeting” internazionale delle persone grasse. Al grido di “fat is beautuful” sfilavano nella città ospitante, migliaia di statunitensi sovrappeso. Lo slogan “grasso è bello” potremmo adottarlo a questo articolo odierno della nostra Redazione. Sono questi i cosiddetti grassi buoni che dobbiamo sempre avere nei nostri piatti per stare meglio e guadagnarne in salute. Proponiamo con i nostri Esperti di salute e benessere un elenco di alimenti da gustare senza paura di ingrassare.

Lo yogurt greco

Tra le prelibatezze e gli alimenti salutari di tutta l’area mediterranea, non può assolutamente mancare lo yogurt greco. Ha lo straordinario potere di donare senso di sazietà e, per questo, ne consigliamo il consumo a colazione. È uno dei cibi che contengono la più grande concentrazione di grassi buoni, uniti all’alto livello di proteine e calcio. Uno di quegli spuntini perfetti per le pause di mezza giornata, in grado di farci arrivare in maniera salutare alla tappa del pranzo successivo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

L’olio di alga

Sono questi i cosiddetti grassi buoni che dobbiamo sempre avere nei nostri piatti per stare meglio, tenendo in considerazione anche questo olio quasi sconosciuto. Parliamo dell’olio di alga, o di alghe, che dir si voglia. Noi occidentali lo conosciamo ancora poco e lo utilizziamo anche meno, ma per chi non lo sapesse, è l’olio con la più alta concentrazione di grassi monoinsaturi di tutti. Per fare un esempio con un frutto dalla virtù simile e più conosciuto, ha le stesse caratteristiche dell’avocado. Le associazioni ambientaliste lo promuovono all’interno dei prodotti da cucina sostenibili per le basse concentrazioni di anidride carbonica e lo scarso spreco d’acqua con cui viene prodotto.

Il burro di arachidi

Per tornare in tema di America, ecco uno dei prodotti simbolo dell’alimentazione statunitense: il burro di arachidi. In questo caso, però, dobbiamo anche stare attenti che è molto calorico. Infatti, ci permettiamo di consigliarlo soprattutto ai nostri Lettori prima di un allenamento, una corsa, un giro in bici di un certo impegno. Dona sicuramente energia e carica fino al pasto successivo, ma, dato il contenuto ipercalorico, ci consigliamo di assumerlo con delle fette biscottate o del pane integrale. Infine, invitiamo all’approfondimento sulla pasta economica del supermercato, tra offerte e occasioni.

Approfondimento

Possiamo fidarci della pasta che costa troppo poco e di chi la produce

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te