Sono questi i 5 errori da evitare per un dolce perfetto che conquisterà anche l’ospite più difficile

Vogliamo parlare oggi di un dolce famoso e amatissimo in tutto il mondo. Appartiene alla famiglia delle pie ed è costituito semplicemente da pasta frolla e marmellata, cioccolata, crema o frutta fresca.

La crostata, un grande classico della pasticceria casalinga, è realizzabile con pochi ingredienti che solitamente troviamo sempre in casa, uova, burro, farina e zucchero.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

La crostata è un dolce semplice ma la sua preparazione non è così scontata. Infatti essa può risultare troppo cotta, troppo cruda, poco friabile, troppo dura o che si sgretola con troppa facilità.

Ma come fare per ottenere una crostata che conquisterà anche l’ospite più difficile?

Sono questi i 5 errori da evitare per un dolce perfetto che conquisterà anche l’ospite più difficile

1) La crostata è troppo secca

Se la crostata risulta troppo secca potrebbe dipendere dall’aver usato poco burro che le dà la morbidezza e la friabilità. Oppure, la causa potrebbe essere l’aver messo all’interno troppo poco ripieno.

2) La crostata è toppo friabile

In questo caso la quantità di burro utilizzata è troppa. La pasta frolla va inoltre lavorato velocemente per evitare che il burro si riscaldi, e messa a riposare in frigo prima della cottura.

3) La crostata è troppo dolce

La crostata è stata riempita eccessivamente di marmellata o crema. Per cui, combinandosi con il burro, si crea un retrogusto sgradevole.

4) La cottura è sbagliata

Se la crostata è cotta a temperature elevate e troppo in alto nel ripiano del forno, rischia di essere troppo cotta sui bordi e poco cotta al centro.

5) La crostata sa di uova

La crostata è un dolce fatto di pochi ingredienti, per cui eccedere nelle dosi di uno di questi darà subito un sapore diverso. Le uova pertanto vanno utilizzate esattamente nelle dosi riportate in ricetta,

Per una pasta frolla perfetta

Sono poche le regole da ricordare, ma sono essenziali.

Ingredienti: la farina utilizzata deve essere debole, le uova a temperatura ambiente, e burro e zucchero ben bilanciati.

Metodo di Cottura: la frolla si può cuocere già con il ripieno all’interno o vuota. Nel primo caso la crostata avrà un aspetto più rustico ed è più difficile capirne il grado di cottura. Nel secondo caso invece la crostata risulterà con un aspetto più elegante.

Lavorazione: la pasta frolla non deve mai essere lavorata troppo. Si rischia di rendere l’impasto troppo duro.

Riposo: è fondamentale, perché evita che l’impasto si sbricioli.

Ricapitolando dunque sono questi i 5 errori da evitare per un dolce perfetto che conquisterà anche l’ospite più difficile. Se questi consigli sono stati utili nella preparazione della ricetta, si possono ottenere numerosi altri consigli cliccando qui.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te