Sono molti i benefici di questo cereale da bere e mangiare a tutte le età

La storia dell’uomo è costellata di cibi che si diffondono nel consumo quotidiano, poi passano di moda e poi tornano. Uno di questi alimenti è stato riportato in auge perché sono molti i benefici di questo cereale da bere e mangiare a tutte le età.

La riscoperta dell’orzo

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Si tratta dell’orzo, che i gladiatori romani consumavano in grande quantità perché molto nutriente ed anche leggero. Successivamente, l’orzo sparì dalle tavole, perché le piante erano difficili da coltivare. Contraevano facilmente infezioni e questo provocava la perdita di buona parte del raccolto.

Sono molti i benefici di questo cereale da bere e mangiare a tutte le età

Questo cereale è tornato in voga con l’aumento del benessere della popolazione. Le tecniche di coltivazione sono cambiate, la pianta non si ammala più così facilmente ed il raccolto è salvo.

L’uso dell’orzo come bevanda

L’orzo da bere non è frutto di una moda degli ultimi anni, ma si era diffuso già negli anni ‘50. Prima come surrogato del caffè, che in tempo di guerra era introvabile, e poi come bevanda più salutare. Non contiene, infatti, caffeina ed è adatta anche ad anziani e bambini.

Come cucinare un orzotto

Tante sono le ricette dove questo prezioso cereale è il protagonista. Perché non servire agli ospiti, ad esempio, un simpatico orzotto? È il nome con cui nei menù dei locali alla moda si definisce il classico risotto preparato, però, con l’orzo. La preparazione è praticamente identica, i tempi di cottura poco più lunghi. L’orzo ha un sapore neutro che si accompagna bene con tutti i condimenti.

La ricetta vegana

Orzotto zucchine e zafferano, adatto anche ai vegani e a tutte le stagioni. Preparare del brodo vegetale ed intanto tagliare le zucchine a piccoli pezzi e rosolarle in padella. Trasferirne metà in una casseruola ed aggiungere l’orzo. Cominciare a cuocere l’orzo come faremmo con il risotto, cioè aggiungendo il brodo caldo a piccole dosi. Ricordarsi sempre di mescolare per non far attaccare le zucchine. Prendere l’altra metà di zucchine e frullarle aggiungendo un po’ di brodo. Aggiungere anche lo zafferano, sciolto in un po’ di brodo. Mescolare il contenuto delle due diverse pentole ed amalgamare bene. L’orzotto è pronto da servire.

Approfondimento

Una aromatica alternativa al caffè per non esagerare con la caffeina, ma non per chi ha questa malattia.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te