Solo pochissimi sanno che per eliminare definitamente i moscerini della frutta bastano 6 geniali trucchetti della nonna

Molti di noi non amano gli insetti. Questi animali hanno il potere di essere estremamente fastidiosi. Per questo motivo, spesso cerchiamo dei metodi per cacciarli dalle nostre case.

In questo periodo sono molto diffuse le cimici. Questi insetti generalmente si nascondono tra i panni stesi e si intrufolano nelle nostre case. Ciò nonostante, pochi li usano ma questi sono i 3 rimedi naturali migliori per allontanare le cimici.

Tra gli insetti più comuni e diffusi, poi, ci sono i moscerini della frutta. Questi invadono la cucina turbando la nostra tranquillità. Sbarazzarcene è possibile ed oggi vogliamo spiegare in che modo. Infatti, solo pochissimi sanno che per eliminare definitamente i moscerini della frutta bastano 6 geniali trucchetti della nonna.

Questi minuscoli insetti sono attirati dagli odori dolci. Infatti, non è insolito trovarli vicini a frutta matura e sostanze dolci o in fermentazione. Fortunatamente, le nostre nonne conoscevano dei rimedi naturali ed efficaci per allontanare questi insetti. Oggi vogliamo aiutare ad eliminarli usando prodotti naturali che ci faranno risparmiare molti soldi. Oltretutto, per farlo useremo ingredienti che generalmente abbiamo nella dispensa.

Se vogliamo saperne di più, continuiamo a leggere questo articolo.

Solo pochissimi sanno che per eliminare definitamente i moscerini della frutta bastano 6 geniali trucchetti della nonna

Come abbiamo accennato nell’introduzione, questi insetti sono attirati dalle sostanze dolci e in fermentazione. Per questo motivo, il vino è un ottimo modo per eliminare i moscerini della frutta.

Mettiamo una bottiglia di vino senza tappo in cucina. Dentro lasciamo almeno mezzo bicchiere di vino che non beviamo più. Aggiungiamo qualche goccia di detersivo per i piatti ed un pezzetto di mela. Questo mix attirerà i moscerini della frutta in modo veloce. Una volta entrati nella bottiglia rimarranno intrappolati nel sapone.

Per lo stesso principio, possiamo usare il sidro di mele. Questa bevanda deriva dalla fermentazione delle mele. Procediamo riempiendo un bicchiere con il sidro e copriamolo con un po’ di pellicola trasparente. Pratichiamo dei fori sulla pellicola con uno stuzzicadenti. I moscerini entreranno nel bicchiere attratti dall’odore, ma non riusciranno più ad uscire.

Latte, zucchero e pepe

Questo rimedio della nonna è davvero efficace. Tutto ciò che dobbiamo fare è versare in un pentolino un bicchiere di latte. Aggiungiamo 2 cucchiai di zucchero e un cucchiaino di pepe nero. Facciamo cuocere la miscela per una decina di minuti a fuoco lento e versiamola in un piatto di plastica. In poco tempo, troveremo lì i moscerini che sono stati attratti dal profumo del miscuglio.

Basilico o oli essenziali

Gli oli essenziali sono efficaci perché possiedono un profumo dolce e intenso. Mettiamone qualche goccia dentro un bicchiere di plastica con acqua. I moscerini attirati dall’odore si avvicineranno e rimarranno in trappola.

Se c’è un odore che i moscerini non tollerano è quello del basilico. Tenerne una piantina in cucina dovrebbe allontanare rapidamente i moscerini della frutta.

Birra

I moscerini della frutta amano gli odori intensi, pertanto possiamo intrappolarli usando un cono di carta. Prendiamo una bottiglia e versiamo al suo interno un po’ di birra. Arrotoliamo un pezzo di carta per formare un imbuto e inseriamolo nella bottiglia in modo che la punta sia rivolta verso il basso.

In questo modo i moscerini potranno entrare, ma rimarranno intrappolati nella bottiglia.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te