Solo gli chef sanno che basta commettere questo piccolissimo errore a cui nessuno pensa quando si condisce un piatto per rovinarlo

In questi tempi di pandemia e restrizioni in moltissimi hanno iniziato a dedicarsi di più alla cucina. Sia perché con le chiusure che ci sono state non si poteva andare a mangiare fuori come una volta. Sia perché è diventato un modo per passare il tempo e distrarsi. Così sempre più persone si sono messe ai fornelli a imparare e sperimentare nuovi piatti. Ma a volte bastano piccoli dettagli per non farci ottenere il risultato sperato. Ora vedremo infatti che solo gli chef sanno che basta commettere questo piccolissimo errore a cui nessuno pensa quando si condisce un piatto per rovinarlo.

Dove porre l’attenzione

Solitamente si pensa che per realizzare un piatto bisogna concentrarsi sulle prime fasi. Si pensa alla preparazione degli ingredienti. O all’atto vero e proprio di cucinare. Che sia ai fornelli o in forno. In realtà bisogna stare attenti anche nei passaggi finali. In verità l’errore di cui stiamo parlando si può riscontrare anche in tutti i momenti della preparazione. È qualcosa su cui davvero non ci soffermiamo che però incide moltissimo sul risultato. Vedremo nelle prossime righe che solo gli chef sanno che basta commettere questo piccolissimo errore a cui nessuno pensa quando si condisce un piatto per rovinarlo.

Un singolo passaggio

Stiamo parlando di quando al piatto si aggiungono due semplici ingredienti, l’olio e il sale. Niente di più facile si può pensare. Ma invece è importantissimo l’ordine con cui si usano questi ingredienti. Se infatti mettiamo prima l’olio e poi il sale ecco che abbiamo commesso un errore. Il sale infatti si attaccherà all’olio. Così non potremo mescolarlo omogeneamente su tutto il piatto. Ottenendo così solo alcune parti troppo salate e altre sciape. Bisogna quindi mettere sempre prima il sale. Dopo averlo fatto distribuire omogeneamente possiamo allora aggiungere l’olio. In questo modo in tutto il piatto i sapori saranno ben equilibrati.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te