Soldi sul conto corrente in pericolo per chi riceve questa chiamata dalla banca che in realtà sarebbe una truffa

Sono moltissimi i tentativi fatti da hacker e truffatori professionisti di sottrarci informazioni personali e dati sensibili. Più la truffa è organizzata e più difficile sarà identificarla. Per questo è bene informarsi sui rischi a cui spesso si va incontro senza nemmeno rendersene conto.

Abbiamo spesso parlato dei tanti tentativi di phishing fatti dai pirati informatici. Il phishing è un messaggio ingannevole, inviato da un numero o un indirizzo email camuffato, a cui è allegato un link che contiene un malware. Attualmente il phishing è il tentativo di truffa telematica più frequente, quella che miete più vittime tra gli ignari cittadini.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Ma questo non significa che il phishing sia l’unico pericolo a cui fare attenzione. Negli ultimi giorni molte banche stanno mettendo in guardia i loro clienti circa un nuovo tentativo di truffa.

Soldi sul conto corrente in pericolo per chi riceve questa chiamata dalla banca che in realtà sarebbe una truffa

Sembrerebbe superata l’epoca del phishing. Attualmente hacker e truffatori telematici stanno tornando alla pratica truffaldina denominata spoofing. In gergo informatico, per spoofing si intende una manipolazione dei dati trasmessi telematicamente. Si tratta banalmente dell’utilizzo di un indirizzo, un account, un username o un numero di telefono falso. È una pratica non del tutto dissimile al phishing, se non fosse che avviene prevalentemente per via telefonica.

Molti truffatori chiamano da un numero riconducibile a quello della banca le loro vittime ignare. In questo modo riescono a farsi dare informazioni personali e dati sensibili, che spesso portano a una sottrazione impropria di denaro dal conto corrente. Lo spoofing telefonico, a differenza del phishing, aggirando email e piattaforme di messaggistica, colpisce anche i meno avvezzi alla tecnologia (gli anziani). Vediamo come correre ai ripari secondo le banche.

Come riconoscere la truffa telefonica del momento che sta colpendo molti ignari cittadini

Lo spoofing mette i soldi sul conto corrente in pericolo. Molte banche stanno riscontrando tale pericolo. La Banca d’Italia sta informando tutti i correntisti della sua Cassa di Sovvenzione e Risparmio di questo nuovo pericolo di truffa. La Banca avverte attraverso un messaggio che molti dei suoi clienti sono stati contattati ingannevolmente per via telefonica. La chiamata proveniva da un numero effettivamente riconducibile alla Banca o alla Cassa di Sovvenzione e Risparmio. Altro non era, però, che un tentativo di spoofing. I truffatori, infatti, sono in grado di modificare il vero numero da cui arriva la chiamata, traendo in inganno chi risponde.

Per riconoscere questi tentativi truffaldini, la Banca ricorda che mai un loro addetto chiede informazioni private a un correntista. Tale eventualità può avvenire solo nel caso sia il correntista a chiamare il centro assistenza (per una password dimenticata o situazioni simili).

Lettura consigliata

Attenzione a questo virus camuffato da messaggio vocale che infetta il cellulare e svuota il conto corrente

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te