Soldi rubati dalla carta di credito clonata, cosa fare subito

In un recente articolo, la Redazione di ProiezionidiBorsa aveva descritto le caratteristiche principali delle carte di credito. Avevamo visto che le carte propongono funzionalità in costante evoluzione e che il loro numero sta crescendo anno dopo anno. Le carte di pagamento sono infatti uno strumento sempre più usato sia per gli acquisti di tutti i giorni che per le spese più rilevanti. Consentono anche di effettuare transazioni on line e addebitano il totale delle spese di un periodo in un’unica soluzione.

Per molte famiglie rappresentano una soluzione per posticipare il pagamento di alcune spese. Ad interessarsi a questi strumenti purtroppo non sono solo i correntisti ma anche ladri e truffatori. Le operazioni fraudolente ai danni di titolari di carte di credito sono in continuo aumento. Inoltre, le tecniche usate dai malfattori sono sempre più sofisticate. Cerchiamo di capire come prevenire le frodi e, nel caso di soldi rubati dalla carta di credito clonata, cosa fare subito.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Prevenire è la miglior difesa

Spesso ci accorgiamo di una truffa grazie ad un messaggio che ci avvisa di un’operazione a noi sconosciuta. Nel peggiore dei casi invece, scopriremo l’accaduto leggendo l’estratto conto. La prima cosa da fare se ti clonano la carta di credito è certamente bloccare la carta contattando l’emittente.

A quel punto dovremo provvedere a due aspetti: capire cosa è accaduto e cercare di recuperare il danno. Vediamo quindi come comportarci passo per passo. Una volta bloccata la carta dovremo stampare un estratto conto per quantificare il danno subito. Sarà importante determinare esattamente il numero di operazioni, il loro importo e le modalità di addebito. I ladri infatti potrebbero aver usato la carta in un negozio, per fare acquisti on line oppure per prelevare ad uno sportello.

Queste informazioni saranno fondamentali per la successiva denuncia alle forze dell’ordine. Non illudiamoci, è molto difficile riuscire ad intercettare i ladri. Ma spesso le carte hanno un’assicurazione che rimborserà almeno parzialmente il danno.

Soldi rubati dalla carta di credito clonata, cosa fare subito

Come abbiamo anticipato è importantissimo capire le modalità di svolgimento della truffa. Ai sensi della normativa comunitaria in vigore infatti, il titolare risponde fino a 150 euro per le truffe subite. Questo importo però scende a 50 euro se la banca non ha predisposto un controllo di identità sull’esecutore dell’operazione incriminata.

Capire le mosse dei truffatori ci aiuterà a prevenire problemi futuri. Ricordiamo che è sempre fondamentale prestare la massima attenzione quando utilizziamo le nostre carte. Se facciamo acquisti on line dovremo sempre verificare l’attendibilità dei siti dove effettuiamo dei pagamenti. Oltre a diffidare di chiunque richieda tramite e-mail i dati della nostra carta. Nei negozi invece, è importante recarsi sempre di persona alla cassa e non perdere mai di vista il proprio strumento di pagamento. Insomma, in caso di soldi rubati dalla carta di credito clonata, cosa fare subito sarà organizzarsi anche per evitare che possa ripetersi.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.