Smog, sole, fumo e polvere rovinano i nostri capelli compromettendone salute e bellezza al punto da renderli secchi e sfibrati ma ecco come proteggerli

Fattori come sole, fumo, smog, polvere, raggi UV, prodotti sbagliati, sono tra le cause scatenanti del malessere dei nostri capelli. Per averli lucenti e consistenti, il primo passo è quello di preservare la loro salute. Infatti, esposti continuamente a fattori negativi, essi risulteranno secchi e sfibrati dopo solo pochi mesi.

Molti, spesso, trascurano che la cura del viso non è sufficiente per ottenere un bell’aspetto, perché i capelli giocano un ruolo altrettanto centrale. Quindi, usare il prodotto sbagliato o lavarli troppo spesso può causare gravi danni. Sicché, anche i gesti quotidiani finiscono per essere decisivi nella cura dei capelli. Soffermiamoci, a questo punto, su ulteriori fattori da evitare, oltre a quelli indicati prima. Tra i più comuni, abbiamo: permanenti, tinture aggressive, strofinamenti, lacche e spray a base di alcol e i raggi UV.

Smog, sole, fumo e polvere rovinano i nostri capelli compromettendone salute e bellezza al punto da renderli secchi e sfibrati ma ecco come proteggerli

Le particelle nocive dei fumi di sigaretta, delle macchine e industriali si accumulano sui nostri capelli e sul cuoio capelluto, intossicandoli e provocando anche secchezza e irritazione, sia della pelle che dei capelli. Il problema è alquanto diffuso ed accentuato nelle grandi città. A questi fattori, poi, si aggiungono quelli anzidetti, nonché, una dieta squilibrata, fattori ormonali, stress e scarsa idratazione. Quindi, occorre prevenirne il più possibile gli eventuali effetti dannosi causati da agenti esterni o problematiche di salute.

Protezione

Bisogna considerare che un’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti può danneggiare gli strati di cheratina, alterando la struttura interna della chioma. Inoltre, il cuoio capelluto si secca, creando desquamazione e forfora. Per queste ragioni, è importante proteggersi da sole, cloro e salsedine, utilizzando prodotti solari oltre che per il viso, anche per i capelli. Questi, serviranno a formare una guaina protettiva, che li schermerà dai raggi UVA e UVB ma anche dagli altri fattori indicati.

Inoltre, sempre per proteggere i capelli, è importante preferire uno shampoo delicato, maschere e balsami che ricostituiscano la struttura esterna dei capelli alterati. In particolare, occorre scegliere prodotti che non contengano solfati e detergenti. Questi, infatti, pur rimuovendo bene lo sporco in eccesso, possono danneggiare la chioma. Poi, bisogna utilizzare prodotti che idratino il cuoio capelluto. Infine, pettinare i capelli con cura. Infatti, la trazione eccessiva del pettine o della spazzola, è uno dei principali motivi di rottura, soprattutto in caso di capelli fragili. Quindi, meglio usare strumenti a denti larghi.

Occorre evitare di strofinare troppo i capelli durante il lavaggio. Un’abitudine errata ma molto comune per eliminare l’acqua in eccesso. Inoltre bisognerebbe limitare l’uso di phon, piastre e arricciacapelli. Per proteggere i capelli dal calore, quindi, è bene usare uno spray o un siero, da applicare prima dell’asciugatura.

Lettura consigliata

Ecco sfatati i falsi miti sulla prevenzione della calvizie, per capire perché cadano i capelli e come potremmo affrontare il problema

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te