blank

Smettere di lavorare e andare in pensione a 30 anni è l’obiettivo per chi fa questo mestiere

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Un tempo i giovani sognavano un lavoro in banca, una carriera di avvocato. I più arditi studiavano per diventare notai, commercialisti, manager. Oggi si sogna la carriera di influencer. Ma cos’è l’influencer?

Il nuovo mestiere di influencer

Chi ha un profilo social, preferibilmente su Instagram, ma anche su Facebook  o Youtube, e ha migliaia di follower, può diventare un influencer. Un influencer ha sul web centinaia di migliaia di seguaci che seguono i suoi post e lo vorrebbero imitare. Per questi è un mito da seguire. E se l’influencer promuove un prodotto o un brand, è molto probabile che decine di migliaia di persone corrano a comprarlo.

Un processo di imitazione che ha risvolti di marketing fortissimi. Ecco perché i brand di tutto il mondo sono alla costante ricerca di nuove figure di questo tipo da arruolare. E di conseguenza c’è chi si attrezza per creare dei nuovi talenti in questo mestiere.

Un’industria da un business enorme e in crescita

E’ un fenomeno che nasce negli Stati Uniti. Esistono delle agenzia che individuano e creano influencer e ne producono i contenuti.  Si chiamano clubhouse. Sono delle mega ville, in genere nei dintorni di Losa Angeles, lussuosissime. In queste ville vengono ospitati dei giovanissimi che hanno come unico obiettivo della giornata quello di creare contenuti per i social.

Vengono supportati, aiutati a sviluppare la loro creatività, a dare sfogo alla loro immaginazione, per creare idee da mettere on line. Instagram, Tiktok, Youtube sono i social ideali. Dalla mattina alla sera questi sfornano post e video in quantità.

Quella degli influencer sta diventando una vera e propria industria con numeri da fare paura, come una volta era l’industria del cinema di Hollywood. L’intero mercato mondiale nel 2019 valeva 9 miliardi. Ma le stime calcolano che possa arrivare a 22 miliardi nel 2022.

Smettere di lavorare e andare in pensione a 30 anni è l’obiettivo per chi fa questo mestiere

Così si prendono giovani, poco più che maggiorenni, si mettono in ville strepitose e si alimenta la loro voglia di protagonismo. Con compensi ricchissimi se diventano influencer di primo piano.

Smettere di lavorare e andare in pensione a 30 anni è l’obiettivo per chi fa questo mestiere. E’ la convinzione della giovanissima Kinsey Wolansky. Nel 2019 fece una invasione di campo durante la finale di Champion League. Indossava solamente un costume sexy. Andò in prigione ma i suoi follower su Instagram esplosero a 2 milioni.

Questo boom le ha permesso di diventare una delle influencer più seguite. In una recente intervista ha dichiarato che guadagna così tanto che a 30 anni potrà smettere di lavorare e andare in pensione.

Approfondimento

Come fare soldi dormendo con queste attività.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te