Situazione economica americana in peggioramento

E’ trascorso molto tempo da quando avevamo constatato la situazione economica americana prometteva molto bene.

E da lì in poi si è amplificato e realizzato un  ciclo economico record!

In quella analisi eravamo partiti proprio dai fiorenti dati sui consumi e sulle vendite.

Ebbene proprio oggi dalle vendite al dettaglio negli USA arriva un monito preciso.

Il ciclo economico virtuoso più lungo della storia pare stia giungendo al termine.

Precisiamo che non vuole dire che si vada automaticamente  in recessione.

La strada più probabile porta ad una semplice rallentamento, magari anche vistoso, ma non a una vera e propria recessione.

Tra l’altro serviranno conferme diffuse su vari fronti per convalidare questa che per ora è solo una ipotesi.

Certo è che la frenata delle vendite è evidente e da questo datonormalmenete, poi, se ne dipanano molti altri…

Economia americana: principali dati macroeconomici di giornata

    Vendite al dettaglio beni essenziali (Mensile) (Set) -0,1% 0,2% 0,2%
    Controllo delle vendite al dettaglio (Mensile) (Set) 0,0% 0,3% 0,3%
    Vendite al dettaglio (Mensile) (Set) -0,3% 0,3% 0,6%
    Vendite al dettaglio – carburanti esclusi (Mensile) (Set) 0,0% 0,2% 0,4%

Il quadro che emerge dalla tabella è chiaro:  quattro dati su quattro inferiori alle attese e in peggioramento rispetto a un mese fa.

Non solo, siamo passati al segno meno su due dati su quattro e gli altri sono comunque a zero.

Occorre però dire, per non drammatizzare, cha anche ad aprile e, ancora di più, a febbraio si erano registrati segni negativi poi rientrati.

Ora bisognerà vedere se col carico dei dazi, ammorbidito ma non cancellato dagli accordi in via di definizione, in effetti la situazione economica americana potrà superare questo accenno di criticità.

FED sempre pronta: nessuna alert per le Borse

Allargando l’orizzonte non dobbiamo dimenticare che la FED ha ancora ben 2 punti percentuali di tassi di interesse su cui agre per eventualmente ridare tono e vigore al ciclo economico americano.

Le stesse Borse americane a  Wall Street non paiono avere reagito con particolare preoccupazione a questa serie di numeri un po’ opachi.

Quindi per ora nulla cambia rispetto allo scenario macro rialzista delineato da qui a fine anno.

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te