Siamo sicuri di sapere qual è il miglior materasso per dormire bene?               

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Il sonno a volte dipende dall’aver scelto il materasso giusto. Non si tratta solo di un buon materasso, ma anche di sceglierlo secondo le proprie esigenze. Oggi ci sono diversi materiali e allora chiediamoci siamo sicuri di sapere qual è il miglior materasso per dormire bene?

Diversi tipi di materasso

Sul mercato ci sono sostanzialmente 3 tipi di materasso che potrebbero aiutarci a  dormire bene. Tutto dipende dalle esigenze che ognuno ha, così da orientarsi su quello che meglio gli si adatta. Ogni tipo di materasso ha i suoi punti forti, come le sue debolezze.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Materassi a molle

Il classico è il materasso a molle. Qui il corpo è ben sostenuto da questo sistema a molle e materiali aggiunti come lana, lattice e altri. E’ un materasso che dura una decina di anni, non tanto a causa delle molle che si deteriorano, perché queste arrivano tranquillamente a 20 anni, quanto per gli altri materiali di cui si compone. Questo materasso va bene per una coppia in cui i due pesi si assomigliano. Ma in caso di differenza di peso e di corporatura si potrebbero creare dei dislivelli.

Per evitare questo inconveniente i nuovi materassi sono realizzati a molle indipendenti, in modo tale che la deformazione del materasso dovuta a corporature grosse non si trasmetta alle altre molle e il peso venga  assorbito in modo equilibrato.

Materassi in lattice

Siamo sicuri di sapere qual è il miglior materasso per dormire bene?  vediamo bene prima di tutto come sono fatti i materassi. Ce ne sono sia in lattice naturale che in sintetico. Quello naturale è un prodotto dell’albero della gomma. Il lattice ha il vantaggio di essere elastico e per questo motivo si adatta alle diverse fisionomie del corpo. Se durante la notte ci si muove abbastanza, questo è il materasso più adatto. Il lattice naturale ben si presta a chi soffre d’asma o di allergie.

La dicitura sul materasso di “lattice 100%” oppure “Tutto lattice” indica che è composto completamente di lattice. Se riporta la scritta “di origine naturale”, allora significa che almeno l’85% del lattice lo è. Altrimenti si tratta di lattice composito, con quello sintetico.

Materassi in memory foam o memoria di forma

E’ fatto di un materiale sintetico che ha la caratteristica di assumere la forma del corpo che vi si posa. Una volta sollevati, ritorna gradualmente a livello. Ha il vantaggio di distribuire bene il peso del corpo in modo che non ci siano parti che premono di più rispetto ad altre. E’ un materasso indicato particolarmente per le persone non di grossa corporatura.

Un suo vantaggio è che non pesa molto a differenza degli altri due, ma aderendo bene al corpo, il materiale tende a riscaldare. Per questo motivo viene costruito con una serie di metodologie tecniche che permettono un maggior ricambio d’aria all’interno. In conclusione si potrebbe dire che le corporature più grosse dovrebbero prediligere il materasso a molle più sostenuto o in lattice. Quelle più esili troverebbero utile quello a memoria di forma.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te