Si tornerà a distribuire dividendi a Piazza Affari? Ecco perchè corrono i titoli bancari

Semestrale positiva per Intesa Sanpaolo (MIL:ISP) che corre  e sale del 4,48% a 1,7848. Cosa succede? Si tornerà a distribuire dividendi a Piazza Affari? Ecco perchè corrono i titoli bancari.

L’istituto bancario diretto da Carlo Messina forte dei suoi dati di bilancio e delle  prospettive per i prossimi mesi chiederà alla BCE di distribuire il dividendo 2020. Negli ultimi mesi dopo il forte peggioramento della congiuntura economica molte società quotate hanno deciso di non distribuire gli utili agli azionisti. Per le banche italiane addirittura la BCE “ha vietato” la distribuzione.

La decisione di Intesa Sanpaolo rappresenterà un episodio di rottura con il recente passato? Cosa attendere da ora in poi? Apriamo una parentesi sugli investimenti in Borsa e su come si comportano gli italiani.

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Tutti ci riconoscono di essere dei bravi risparmiatori e basta ricordare che sui nostri conti correnti come da stime della Banca d’Italia sono depositati oltre 1.400 miliardi di euro. Durante il recente lockdown si è stimato un aumento dei depositi al rìtmo di 20 miliardi al mese.  La nostra ricchezza privata è circa  il doppio del nostro debito pubblico.

Qual è lo stile di investimento dell’italiano medio?

Fino alla fine degli anni novanta l’italiano medio investiva principalmente nei titoli di Stato e proprio in quel periodo iniziò ad investire nelle prime privatizzazioni delle aziende pubbliche vedi Enel e Telecom Italia.

Fra il 1999 ed il 2000 ci fu una vera corsa all’investimento azionario. Cosa è successo dopo? Il mercato azionario italiano è ancora distante di oltre il 60% dai massimi segnati nell’ anno 2000 e nei portafogli di molti investitori ci sono titoli azionari in perdita del 70/80% proprio da quegli anni.

Come è cambiato negli anni il modo di investire del nostro popolo? Molti degli ex BOT people alla ricerca di rendimenti costanti,  spinti dai consulenti e dai borsini delle banche hanno iniziato a comprare quote di fondi comuni di investimento, a stipulare polizze vita o unit linked. Altri hanno portato la loro attenzione sulle  obbligazioni in valuta in cerca di cedole generose. Altri ancora hanno iniziato a comprare e tradare  BTP e azioni. I rendimenti dell’obbligazionario soprattutto negli ultimi anni, complici i tassi bassi/negativi  sono scesi drasticamente ed allora molti hanno iniziato a comprare titoli azionari ad alto dividendo.

Si tornerà a distribuire dividendi a Piazza Affari?

Azimut, Intesa Sanpaolo, Enel, Eni, Generali Assicurazioni, Leonardo e UnipolSAI  sono fra i titoli che negli anni hanno distribuito alti dividendi. Proprio negli ultimi mesi la crisi innescata dalla pandemia aveva creato non pochi assilli a questi investitori che sono rimasti senza la garanzia di lucrare sulle cedole. Ai livelli attuali il dividend yield di molti titoli azionari è davvero interessante e se si tornerà a  distribuire presto i dividendi potrebbe partire un vero e proprio rally rialzista non solo a Piazza Affari.

Torneremo sull’argomento nei prossimi giorni.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.