blank

Si torna a scuola, ecco come portare lo zainetto per non aggravare il mal di schiena

Si torna a scuola, ecco come portare lo zainetto per non aggravare il mal di schiena. In seguito al rientro nelle aule scolastiche, si tornerà certamente a parlare di quello che è uno dei problemi più discussi in ambito logistico per quanto riguarda le scuole. E cioè. il carico di libri che ogni bambino o ragazzo deve portare con sé. La soluzione più adoperata è proprio quella di far sì che l’alunno si accordi con il compagno di banco, ove possibile, per dividerselo. Tuttavia, non sempre ciò è possibile e capita quindi che l’alunno si trovi a dover portare sulla schiena un carico eccessivo e che, talvolta, torni a casa con un tremendo mal di schiena. Esiste qualche modo per evitarlo? E soprattutto, è vero che a lungo andare il peso dello zaino possa provocare danni alla schiena, o patologie quali cifosi o scoliosi?

Alcune doverose premesse

Secondo i dati raccolti dall’ISICO (Istituto Italiano Colonna Vertebrale), oltre il 95% dei genitori ritiene gli zaini responsabili della postura scorretta dei propri figli. Tuttavia, secondo uno studio pubblicato sul BJSM (Journal of Sports Medicine), avente per scopo quello di indagare se le caratteristiche dell’uso dello zainetto siano fattori di rischio per il mal di schiena nei bambini e negli adolescenti. ciò non sarebbe vero. Così come, chiaramente, il peso dello zaino non sarebbe assolutamente causa di mal di schiena o dell’insorgere di patologie della colonna vertebrale. Il fatto che non possa esserne la causa, tuttavia, non vuol dire che non possa in qualche modo aggravare il dolore alla schiena se un bambino o un adolescente ne soffre per altre motivazioni. Anche l’Australian Psysiotherapy Association, alla luce di questo ed altri nuovi studi sul tema, ha modificato il proprio approccio, dichiarando che zaini moderatamente carichi non possano causare mal di schiena. Quindi, ecco come portare lo zainetto per evitare di aggravare il mal di schiena.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Come bisogna portare lo zaino?

Prima di indossarlo, è bene poggiarlo su un supporto (ad esempio, un banco o un tavolo) e piegare le ginocchia nell’atto di indossarlo, evitando di lanciarlo sulla schiena. Bisogna, inoltre, farlo aderire perfettamente a quest’ultima, senza farlo scendere o penzolare oltre la linea dei glutei. In più, è necessario indossarne entrambi gli spallacci. Tuttavia, anche il materiale disposto al suo interno deve essere distribuito con cura. Quello più voluminoso e pesante, infatti, deve essere risposto verso lo schienale. Inoltre, libri, quaderni e astuccio devono essere disposti in maniera tale da non muoversi.

Ancora prima, un fattore di notevole importanza è la scelta stessa dello zainetto. Proprio per questo, è meglio non farsi guidare nella scelta dal fattore estetico, dalla marca o dalla qualità oggettiva del materiale di cui è composto. L’importante, infatti, è che la sua struttura sia adatta al corpo dell’alunno che deve indossarlo e che sia dotato di spallacci ampi ed imbottiti. Le percentuali di peso massimo dello zaino consigliate dalle linee guida (materiale scolastico al suo interno incluso) oscillano tra il 5% e il 20% del peso corporeo dell’alunno.

L’importanza dell’attività fisica

In un vademecum dedicato al tema, gli esperti di ISICO consigliano caldamente di non preoccuparsi eccessivamente del peso dello zainetto. Riportano infatti che 5/6 adolescenti su 10 soffrono di mal di schiena. Un’ottima prevenzione? Fare attività fisica regolare e continuativa e cambiare spesso posizione davanti al tablet e al computer.

Per approfondire Si torna a scuola, ecco come portare lo zainetto per non aggravare il mal di schiena

Come risparmiare sulla spesa scolastica

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.