Si rischia di perdere soldi o i fondi pensione sono sicuri?

Prima di investire soldi in strumenti finanziari o fondi pensioni conviene valutare cosa si rischia e come essere sicuri di non cadere in dissesti economici. I fondi pensione nascono dal bisogno di contenere le preoccupazioni dei contribuenti relativamente alle proprie condizioni di vita future. Chi accende una pensione integrativa solitamente allunga lo sguardo verso orizzonti temporali molto distanti. Si è disposti oggi da accantonare parte del reddito percepito per garantirsi un domani economicamente solido e dignitoso.

Oltre alla previdenza obbligatoria, nel nostro Paese assicurata dall’Istituto di previdenza sociale, il contribuente può anche provvedere autonomamente al proprio futuro pensionistico. Versando mensilmente un importo volontariamente pattuito, può così integrare l’ammontare dell’assegno previdenziale statale. Prima di sottoscrivere ed attivare una qualunque forma complementare di pensione occorre sapere se si rischia di perdere soldi o i fondi pensione sono sicuri.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

A conclusione dell’intero periodo di accumulo del fondo, il titolare del fondo pensione ha facoltà di scelta. L’erogazione del denaro accantonato in fase di versamento avviene secondo modalità che contemplano la fruizione della pensione, del capitale o di pensione e capitale.

Si rischia di perdere soldi o i fondi pensione sono sicuri?

Conviene anzitutto rassicurare i lettori che accendere una pensione integrativa non comporta rischi, né si devono temere azioni poco trasparenti. Ciò perché  tutela degli investitori italiani esistono organi di controllo e vigilanza preposti ad assicurare e garantire i risparmiatori.

Nello specifico, al fianco degli iscritti ai fondi pensione figura la COVIP, Commissione di vigilanza sui fondi pensione, direttamente istituita dallo Stato. Sulla scorta degli aggiornamenti emanati con regolare cadenza, la COVIP impone ai fondi pensione di fornire ai propri beneficiari informazioni cristalline sullo strumento finanziario offerto.

Ad ulteriore tutela degli iscritti ai fondi pensione esistono altresì la normativa imposta dalla Direttiva Europea IORP2 (2016/2341) che disciplina la politica da adottare. L’Autorità di vigilanza assicura pertanto la regolarità di controlli relativi alla gestione degli investimenti, alla trasparenza dei dati e degli eventuali rischi. Ciò rende il fondo pensione uno degli strumenti finanziari più affidabili su cui il contribuente italiano possa far leva.

Consigliati per te