Si può usare il bonus 110% per rifare il tetto di casa?

In quali casi è possibile accedere allo sconto sui lavori di rifacimento del tetto della propria abitazione? Come sfruttare al meglio gli incentivi per ristrutturare casa a costi pari quasi a zero? In questi mesi i Tecnici di ProiezionidiBorsa hanno ampiamente illustrato ai Lettori i vari aspetti che interessano la maxi detrazione fiscale sui lavori edili. In questo articolo vogliamo capire come si può usare il bonus 110% per rifare il tetto di casa.

Cosa prevede la detrazione fiscale sui lavori di efficientamento energetico

L’idea di una ristrutturazione del solaio è sempre piuttosto angosciosa per i contribuenti che devono affrontare tale spesa. Si tratta di preventivare somme di non poco conto per la rimessa a punto del tetto che necessita di intervento strutturale. Ebbene, sulla scorta dei numerosi incentivi che il Governo ha previsto per i lavori infrastrutturali, vediamo se è possibile intervenire sul tetto di casa.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Come molti sapranno, il Decreto Rilancio ha reso incrementato al 110% l’aliquota che riguarda la detrazione su alcune spese di edilizia. Tale agevolazione, si traduce in una vera a propria detrazione fiscale fruibile dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021. Intendiamo il Superbonus 110% che, a seguito di lavori di efficientamento energetico e riduzione del rischio sismico, distribuisce per 5 anni la quota di detrazione. Inoltre, è importante ricordare che i lavori sono ammissibili nella misura in cui si procede all’aumento di almeno 3 classi energetiche. Sulla base di questi prerequisiti, quello che ci interessa sapere è se si può usare il bonus 110% per rifare il tetto di casa.

A quali condizioni si può usare il bonus 110% per rifare il tetto di casa

I lavori che interessano l’efficientamento energetico dell’abitazione possono certamente riguardare la coibentazione del tetto. Ciò significa che è possibile operare sul tetto per installare il cappotto termico alle presenti condizioni:

a) la superficie del tetto deve incidere su una superficie complessiva disperdente di oltre il 25%;

b) il tetto deve fungere da elemento che separa l’ambiente esterno e il volume dell’edificio che si intende riscaldare;

c) inoltre, come avevamo già anticipato, l’intervento deve mirare alla riduzione di almeno due classi energetiche. Ciò vale anche se si interviene congiuntamente all’installazione di altri impianti.

In questi casi, è sempre bene rivolgersi ad una ditta esperta che possa fornire una consulenza dettagliata e completa sui lavori da fare.

Approfondimento

Quali sono le spese detraibili e deducibili nel 2020

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.