Si impenna il prezzo dell’oro. Attenzione ai mercati azionari questa settimana

Per la Borsa di Milano, e per le Borse europee, si apre una settimana decisiva. Nell’ottava appena trascorsa, l’accordo sul Recovery Fund aveva scatenato gli acquisti a piene mani sui titoli delle Borse del Vecchio Continente. Purtroppo l’euforia è durata pochissimo e già il giorno dopo l’accordo i prezzi erano scesi.

Si attendeva il rally delle Borse e invece si impenna il prezzo dell’oro. Che settimana sarà quella che sta per cominciare?

Si entra in una settimana decisiva

Tutte le Borse europee hanno chiuso l’ultima seduta della settimana passata in ribasso, alcune di queste arrestando la caduta su livelli chiave. Per esempio, l’indice tedesco Dax ha perduto venerdì il 2% e i prezzi hanno fermato la discesa sull’area chiave dei 12.800 punti. Lo stesso vale per Piazza Affari. L’Indice Ftse Mib (INDEX-FTSEMIB), ha chiuso appena sopra i 20.000 punti, livello spartiacque tra salita e discesa per il mese d’agosto.

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

L’ultima settimana del mese di luglio sarà determinante per capire se ci sarà un rally d’agosto per le Borse in Europa. Oppure se, come è accaduto spesso negli ultimi anni, sotto il solleone i prezzi avranno un andamento incolore, o, peggio, negativo.

La chiave sarà la tenuta dei livelli di supporto sopra indicati.

Si impenna il prezzo dell’oro. Attenzione ai mercati azionari questa settimana

Per capire meglio cosa può attendere i mercati, vale la pena osservare l’andamento dei prezzi di due asset importanti. Uno è l’indice USA S&P500 e l’altro è l’oro. L’indice americano è a un passo dai massimi storici, toccati a febbraio. Ma nelle ultime sedute della scorsa settimana i segnali sono stati poco incoraggianti.  Così come sono poco incoraggianti le notizie sull’incremento dei contagiati negli Stati Uniti. E non piace ai mercati neanche l’escalation verbale tra Cina e USA, che fa temere una nuova guerra commerciale.

Per capire che gli operatori in questo momento si fidano poco del quadro che si va delineando, basta guardare il prezzo dell’oro. Bene rifugio per eccellenza, se il suo prezzo sale è perché chi investe esce dagli asset più rischiosi per cercare un porto sicuro. La settimana scorsa i prezzi del metallo giallo si sono impennati fino a 1.900 dollari l’oncia, a un soffio dal massimo storico del 2011. E’ il segnale che qualcosa sui mercati azionari non funziona.

Per saperne di più

La Borsa di Milano si gioca una partita importante a quota 20mila punti. Scopri perché leggendo qui.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.