Si dice che sia l’alimento perfetto per dimagrire ma non si dice anche che possa provocare un fastidiosissimo disturbo

Con l’arrivo della primavera, i più attenti alla linea sono già corsi ai ripari per presentarsi in spiaggia tra qualche mese in perfetta forma. Iniziano così sport, lunghe camminate alternate da un po’ di jogging e soprattutto diete ferree. Pochi carboidrati e tanta frutta e verdura sono le regole di chiunque decida di perdere qualche chilo.

E si sa, in questi casi l’amica prediletta è una e una soltanto: l’insalata.

Con tonno, pollo o altre proteine, la base comune è pur sempre la lattuga. La possiamo trovare di vari tipi, dalla romana all’iceberg e con la sua elevata concentrazione d’acqua riesce a saziare pur essendo poco calorica.

Si tratta di una verdura a foglia larga che si consuma cruda e basta lavarla accuratamente per metterla in tavola e mangiarla così com’è.

Non è tutto oro quel che luccica

La sua semplicità e i suoi numerosi benefici ne fanno un alimento amico del benessere, ma dobbiamo stare attenti ad un dettaglio non irrilevante. Infatti, si dice che sia l’alimento perfetto per dimagrire ma non si dice anche che possa provocare un fastidiosissimo disturbo.

La lattuga potrebbe risultare difficile da digerire, irritante per l’intestino e causare dei disturbi di stomaco. Come la maggior parte delle verdure a foglia larga, anche la lattuga può causare gonfiore se consumata in eccesso.

Inoltre, chi soffre di reflusso gastroesofageo rischierebbe di vedersi acuito il suo già fastidioso problema dopo aver mangiato una sostanziosa insalata.

Si dice che sia l’alimento perfetto per dimagrire ma non si dice anche che possa provocare un fastidiosissimo disturbo

Spesso si tende erroneamente a credere che poiché un alimento è considerato salutare, allora lo si può ingerire in quantità infinite. Be’, ci tocca purtroppo sfatare questo falso mito.

Anche frutta e verdura richiedono moderazione nonostante le loro numerose proprietà e i benefici per la salute umana. Quindi, via a insalatone ricche, ma magari non ogni giorno, specialmente se le si mangia come piatto unico e si soffre di intestino irritabile.

Consigliati per te