Si chiama miracle morning ed è il metodo che promette grandi cambiamenti nella vita

Il mondo è diviso tra mattinieri e persone che preferiscono dormire qualche ora in più e concentrare gli impegni nel momento serale. Questo metodo è adatto un po’ per entrambe le tipologie di persone, perché i mattinieri avranno 5 nuove ragioni per continuare a esser tali; la seconda tipologia di persona, invece, potrebbe comprendere perché la sveglia presto ha dei naturali vantaggi. Si chiama miracle morning ed è il metodo che promette grandi cambiamenti nella vita.

I principi del metodo

Questo metodo nasce dall’idea di Hal Elrod e racchiude una routine quotidiana basata su 5 azioni da ripetere ogni mattina appena svegli. Una sola ora di tempo, 5 abitudini e un metodo rivoluzionario, che è possibile sintetizzare con l’acronimo SAVERS. Questa sigla scandisce i momenti precisi del metodo: silence, affirmations, visualization, excercise, reading, scribing. Secondo il fondatore, basta ripetere per un’ora al giorno la meditazione, un momento di positività, di focalizzazione degli obiettivi, l’esercizio, la lettura e la scrittura.

Silenzio

Il primo momento della giornata dovrebbe essere il silenzio, ossia il momento da dedicare alla meditazione o alla preghiera. Questo è un momento intimo, da dedicare solo a se stessi per pensare e riflettere. In un certo senso, questa fase è quella in cui corpo e mente, freschi di giornata, raccolgono tutta l’energia positiva per affrontare il giorno. La meditazione è un momento fondamentale della giornata, che consigliamo di praticare con abitualità.

Affermazioni positive

Questo si chiama miracle morning ed è il metodo che promette grandi cambiamenti nella vita. Esso prosegue con il momento in cui trasformare le proprie idee in convinzioni. Ogni mattina, ciascuno dovrebbe raccontare al proprio io interiore quello che intende diventare e i sogni che desidera concretizzare.

Visualizzazione

Il terzo momento del metodo è quello in cui concretizzare quanto pensato nella precedente fase, momento in cui le affermazioni positive diventano visualizzazioni. Qui è richiesto uno sforzo della mente, perché il creatore del metodo suggerisce d’immaginare se stessi, nel momento preciso di concretizzazione di quanto desiderato. Se l’obiettivo è quello di diventare una donna manager di successo, bisogna immaginare se stesse come tali, ad esempio. Una sorta di sogno concreto, tradotto in un pensiero abbastanza forte.

Esercizio

Ogni buona mente deve ristorare in un corpo in salute. Non serve compiere chissà quale sforzo, ma creare un’abitudine di movimento anche di poche decine di minuti. Questo serve a raccogliere energie positive e sprigionarle nel resto della giornata.

Lettura e scrittura

Gli ultimi due momenti sono quello della lettura e della scrittura. La lettura dovrebbe riguardare libri motivazionali, percorsi di crescita personali. E poi la scrittura, in cui è possibile appuntare pensieri, preoccupazioni, o quanto imparato, un po’ tutto ciò che vaga nei pensieri reconditi della mente.

Riuscire a far tutto

I Lettori penseranno che fare tutto questo in prima mattina e, in una sola ora, sia impossibile. Il fondatore del metodo, tuttavia, ha pensato d’illustrare una possibile divisione temporale delle attività. Egli suggerisce di dedicare 5 minuti alla meditazione, alle affermazioni, e alla visualizzazione. Poi, 20 minuti all’esercizio fisico e alla lettura e gli ultimi 5 minuti alla scrittura. La personalizzazione, tuttavia, è sempre la migliore scelta.

Si chiama miracle morning ed è il metodo che promette grandi cambiamenti nella vita. Per le persone particolarmente impegnate o restie a provare il metodo, consigliamo di scegliere 3 o 4 attività per cominciare. Suggeriamo di dedicargli 20 o 30 minuti della propria mattina. Un buon inizio è tutto!

Consigliati per te