Sgravi contributivi per chi assume dipendenti con contratti a tempo indeterminato

Il Decreto Agosto ha introdotto talune novità per il mondo del lavoro, in particolare sotto il profilo delle assunzioni. Esso, infatti, ha lanciato una nuova misura chiamata, proprio, Bonus Assunzioni. Comporta sgravi contributivi per chi assume dipendenti con contratti a tempo indeterminato. Inoltre, il Decreto Agosto ha previsto anche uno sgravio per le aziende che reintegrano i lavoratori che erano stati messi in Cassa Integrazione, durante il periodo Covid.

A ciò aggiungasi che ha previsto la proroga della Cassa Integrazione, per ulteriori 18 settimane, nonché il divieto di effettuare licenziamenti fino al 31 dicembre 2020. Quindi, per quanto attiene agli sgravi, vediamo a quali condizioni è possibile avvalersene e chi ne sono i beneficiari.

Che aspetti? Scopri il trading coi CFD con iBroker
con una demo gratuita con dati in tempo reale e perfettamente funzionante

Provala subito!

Quali sono gli sgravi contributivi per chi assume dipendenti con contratti a tempo indeterminato

Gli sgravi contributivi per chi assume dipendenti con contratti a tempo indeterminato, sono di due tipi. In primis, vi è un esonero contributivo per le aziende che riassumono i propri lavoratori, rimasti in Cassa Integrazione per i mesi di maggio e giugno. In secundis, come anticipato, è previsto un esonero totale dei contributi per i datori che assumeranno lavoratori a tempo indeterminato entro 31 dicembre 2020.

Destinatari

Il Bonus Assunzioni è rivolto a tutte le imprese e potrà essere utilizzato anche per le assunzioni di coloro che hanno più di 35 anni. Inoltre, aspetto davvero vantaggioso è che l’esonero contributivo concesso è totale. Ciò significa che il datore di lavoro non dovrà versare i contributi previdenziali al lavoratore assunto o riassunto, secondo le modalità su indicate. Tuttavia, il tempo di durata del beneficio è di 6 mesi, quindi esso non può essere goduto a tempo indeterminato. Inoltre, sono esclusi dall’esonero i premi e contributi dovuti all’INAIL. Un punto rimasto non chiaro è se il beneficio è cumulabile con altri incentivi o meno e, se si, con quali. Sul punto, pertanto, si attendono chiarimenti.

Approfondimento

In atto controlli sulla sussistenza dei requisiti per la spettanza del reddito di cittadinanza

Consigliati per te