Sgrassare il piano cottura con l’arancia

Comprare i prodotti per l’igiene della casa non è esente da alcuni svantaggi. Alcuni prodotti possono essere molto costosi benché efficaci. Ma soprattutto nella scelta del prodotto occorre considerare anche l’impatto ambientale che molti di essi hanno. Non tutti gli sgrassatori hanno caratteristiche ecosostenibili

E dato che il nostro pianeta non se la passa benissimo, forse possiamo dare il nostro contributo all’ambiente usando prodotti naturali. Per questo oggi proponiamo una ricetta per sgrassare il piano cottura con l’arancia. Stessi risultati ma con un occhio di riguardo al nostro habitat.

Cosa ci serve

Tutto quello che ci occorre è: scorza d’arancia, aceto di mele, olio essenziale all’eucalipto e uno spruzzino. Nulla di più.

La preparazione

Sgrassare il piano cottura con l’arancia è davvero una sciocchezza.

Usiamo due arance grandi biologiche. Laviamole accuratamente senza far disperdere l’olio depositato sulle bucce. Dunque, prepariamo una spremuta e beviamola. Il succo delle arance non ci serve, ma non ci pare il caso di buttarlo. Ricaviamo dei pezzi tagliati grossolanamente delle scorze d’arancia.

Ora passiamo all’aceto. Prendiamo circa 500 ml di aceto di mele (anche di vino va bene) e facciamolo scaldare in un pentolino. Non deve necessariamente arrivare a bollore. Se preferiamo, possiamo scaldare l’aceto nel forno a microonde. In questo modo i fumi sprigionati dall’aceto serviranno ad ammorbidire eventuali grassi depositati all’interno di esso.

Ora procuriamoci un recipiente capiente e mettiamoci all’interno le bucce, l’aceto caldo e qualche goccia di olio essenziale all’eucalipto. Evitiamo di usare subito la preparazione. Ci raccomandiamo di far macerare le bucce nella soluzione per circa 24 o 48 ore. Dopodiché usiamo un colino grande per filtrare i residui. Quindi versiamo il nostro sgrassatore naturale, efficace e profumato all’interno di uno spruzzino.

Lo sgrassatore all’arancia è pronto all’uso. Si rivela un antidoto davvero valido per eliminare le incrostazioni soprattutto dal piano di cottura. È molto utile anche per lavare pentole e padelle dove abbiamo cucinato cibi particolarmente grassi.

Per quanto riguarda la pulizia del bagno, invece, ci permettiamo di consigliare un’altra miscela più adeguata per l’eliminazione dei germi e batteri (articolo qui). Si tratta anche in questo caso di una preparazione naturale, amica dell’ambiente.

Consigliati per te