Sfiziosissimi calzoncini napoletani al forno ripieni di scarole ripassate 

Oggi spieghiamo come si fa la ricetta degli sfiziosissimi calzoncini napoletani al forno ripieni di scarole ripassate.

La scarola è una varietà di invidia che possiede proprietà toniche, depurative e diuretiche oltre che ad avere una grande quantità di fibre, ideali per chi fa una dieta, è tra le verdure che contengono il più alto contenuto di acido colico, vitamina fondamentale  in caso di gravidanza. La scarola si  presenta come un’insalata a cespo aperto, di colore verde chiaro alla punta e bianco sul fusto, si può consumare sia cruda  che cotta.

Cruda in insalata  risulta gradevolmente amarognola, può  essere condita con formaggi, noci, accompagnata da legumi o altri tipi di verdure. Cotta si stempera l’amaro, le foglie possono essere brasate,  bollite, ripassate in padella con capperi, olive, acciughe, si utilizza molto per la preparazione di minestre, torte rustiche e come ripieno nella pizza.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

La scarola è un contorno tipico della tradizione napoletana, semplice e leggero essendo la scarola una verdura facilmente digeribile.

Il calzone con le scarole è un’autentica bontà, morbido e saporito, da gustare come aperitivo, antipasto o come piatto unico

Ingredienti

a) 500g di farina di semola rimacinata;

b) 300g acqua;

c) 10g lievito;

d) un cucchiaino di zucchero;

e) 10g sale;

f) 20g olio evo.

Per il ripieno

a) 4 cespi di scarole;

b) 150g di olive di Gaeta;

c) 2 cucchiai di pinoli tostati ;

e) uvetta;

f) 1 spicchio di aglio;

g) 400g provola affumicata (facoltativa);

h) 10 acciughe.

Procedimento per sfiziosissimi calzoncini napoletani al forno ripieni di scarole ripassate

Preparare l’impasto per la base, disporre  a fontana la farina, versare metà quantitativo di acqua tiepida amalgamata con il lievito ed un cucchiaino di zucchero. Aggiungere il sale cospargendolo sulla farina, lavorare ed incorporare gradualmente l’olio e il resto dell’acqua. Lavorare fino ad ottenere un panetto morbido, se necessario aggiungere altra farina. Lasciare lievitare 3 ore circa, coperto dalla pellicola e da un  canovaccio, preferibilmente al buio.

Pulire la scarola, togliere le foglie esterne più scure, tagliare il torso centrale e lavare accuratamente.

In un tegame far soffriggere in abbondante olio uno spicchio d’aglio, aggiungere le olive denocciolate, i pinoli e i capperi sciacquati sotto l’acqua per eliminare tutto il sale, far rosolare qualche minuto.

Versare  la scarola e farla appassire, far asciugare tutti i liquidi, deve risultare asciutta di acqua.

Riprendere l’impasto, stenderlo con un matterello fino ad ottenere un sfoglia sottile, ricavare tanti dischi sopra i quali si andrà a versare la scarola ripassata , la provola tagliata a cubetti e le acciughe. Spennellare su ogni metà disco  un po’ di acqua che aiuterà a far aderire bene i bordi che dovranno essere ripiegati formando una mezza luna.

Disporre su una teglia foderata da carta da forno tutti i calzoni spennellati con olio evo.

Infornare in forno caldo a 200º per 10/15 minuti dovranno risultare dorati in superficie, regolarsi sempre in base al proprio forno.

Sfornare e servire caldi.

 

Consigliati per te