Settore bancario cinese

Negli ultimi anni il settore bancario è stato colpito da numerosi cambiamenti. Fino a cinque anni fa le banche più importanti a livello globale erano quelle anglosassoni e americane. Secondo uno studio svolto da Mediobanca, ad oggi fra le dieci banche più importanti al mondo 5 sono cinesi. Sicuramente questo grazie al fatto che le banche cinesi seguono il movimento del PIL del paese, che negli ultimi 10 anni è aumentato di più di 100 punti percentuali. In secondo luogo durante la crisi de 2007 la maggior parte delle banche tranne quelle cinesi, hanno ceduto attivi per sopperire ai problemi che stavano avendo in quel periodo. In questo momento il dominio cinese sul settore bancario è netto, ma cosa sta succedendo oggi e quanto durerà questa egemonia.

Situazione attuale della Cina

In questo momento l’economia cinese è messa sotto pressione dalla diffusione del coronavirus che sta letteralmente bloccando il normale sviluppo. Inoltre a causa della guerra dei dazi contro gli Stati Uniti, numerose società hanno deciso di spostare le loro catene di fornitura fuori dallo Stato cinese. Le brutte notizie per la Cina non finiscono qui, infatti nell’ultimo anno c’è stata una diminuzione della produttività e della domanda di lavoro. In questo momento ci si aspetta quindi un aiuto da parte delle istituzioni cinesi. Una possibilità potrebbe essere quella di fornire alle società prestiti a un prezzo minore. Questo però andrebbe contro all’idea di avere una gestione del credito non centralizzato da parte dello stato.

Cosa aspettarsi

L’epidemia del coronavirus continua a espandersi e i numerosi dati negativi sulla Cina incidono notevolmente sulla crescita cinese. Lo Stato non vuole dare aiuti da un punto di vista economico, ma se la situazione continuerà a essere così negativa, saranno costretti a dare degli stimoli per invertire il trend negativo dell’ultimo mese. La banca più importante al mondo per capitalizzazione cioè l’Industrial and Commercial Bank of China  (SSE:601398)   è passata nell’ultimo mese da 6 a 5,41. Cosi come l’Industrial and Commercial Bank of China anche la China Construction Bank Corporation  (SSE:601939) è passata nell’ultimo mese da 7,22 a 6,62. Queste perdite nel settore bancario non si vedono molto spesso e nei prossimi mesi potrebbero recuperare questo gap perso.

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.