Settimana prossima sarà decisiva per capire se siamo all’inizio di una fase ribassista sul Ftse Mib Future

Come già evidenziato nel report della settimana precedente (clicca qui per leggere), la vicinanza del III obiettivo di prezzo in area 26.000 sta inducendo una pausa di riflessione nel processo di salita continua che caratterizza il Ftse Mib Future ormai da mesi. Quindi, settimana prossima sarà decisiva per capire se siamo all’inizio di una fase ribassista sul Ftse Mib Future.

La settimana appena conclusasi è stata molto tranquilla nelle prime quattro sedute, tanto che le quotazioni sono rimaste sui livelli della settimana precedente, e solo nell’ultima è affondata al ribasso.

Siamo all’inizio di una fase ribassista?

Al momento non ne abbiamo ancora la certezza che dovrebbe arrivare settimana prossima. Qui di seguito i punti a favore dei rialzisti:

  1. la tenuta del supporto in area 24.900 in chiusura di settimana favorirebbe, ovviamente, i rialzisti;
  2. il segnale di vendita dello Swing Indicator è non da applicare visto il filtro che utilizziamo per eliminare i falsi segnali.

L’indizio a favore dei ribassisti, invece, arriva dal fatto che il 18 giugno fosse giorno di scadenze tecniche. I volumi, quindi, sono stati in aumento e già questo è un indizio importante. Tuttavia non è questo il punto principale. Il fatto è che quando il giorno delle scadenze tecniche si va in una certa direzione questa si mantiene anche nei giorni successivi.

Per settimana prossima, quindi, monitorare con attenzione la tenuta di 24.900.

Sul time frame mensile la tendenza in corso è rialzista e la chiusura di giugno dovrebbe rafforzare il break rialzista di maggio che ha visto una chiusura superiore alla resistenza in area 25.000. Si rafforzerebbe, quindi, lo scenario che vede le quotazioni dirette verso area 30.400, prima, e 38.900, poi.

In caso contrario potremmo assistere a una discesa fino in area 21.720.

Settimana prossima sarà decisiva per capire se siamo all’inizio di una fase ribassista sul Ftse Mib Future: le indicazioni dell’analisi grafica

Alla chiusura del 18 giugno il Ftse Mib Future ha visto chiudere le sue quotazioni a 25.062 in ribasso dell’1,91% rispetto alla seduta precedente. La settimana, invece, si è conclusa con una variazione al ribasso dell’1,98%.

Time frame settimanale

Ftse Mib Future

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

Ftse Mib Future

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te