Settimana interlocutoria sul Ftse Mib Future che si avvicina alla chiusura mensile con prospettive molto interessanti

Quella appena conclusasi è stata una settimana interlocutoria sul Ftse Mib Future che si avvicina alla chiusura mensile con prospettive molto interessanti.

Sul time frame mensile, infatti, la tendenza in corso è rialzista e la chiusura di giugno dovrebbe rafforzare il break rialzista di maggio che ha visto una chiusura superiore alla resistenza in area 25.000. Si rafforzerebbe, quindi, lo scenario che vede le quotazioni dirette verso area 30.400, prima, e 38.900, poi.

Un segnale di debolezza di manifesterebbe nel caso di una chiusura settimanale inferiore a 23.000.

Sul time frame settimanale, invece, come già evidenziato nel report della settimana precedente (clicca qui per leggere), continua la fase che vede le quotazioni dirette verso il III obiettivo di prezzo in area 26.000.

Il raggiungimento di questo obiettivo dovrebbe condurre a una fase laterale ribassista con obiettivo in area 23.000. La concretizzazione di questo scenario, però, andrà valutata poi nel tempo. Solo dopo un fase di assestamento infatti, il rialzo potrebbe ripartire con maggiore vigore verso il vero obiettivo di lungo periodo: area 40.000.

Il fatto, quindi, che la settimana sul Ftse Mib Future sia stata interlocutorio non deve sorprendere. Gli obiettivi raggiunti sono molto importanti e pause di riflessione sono possibili. Per capire su base giornaliera come si svilupperà l’andamento del Ftse Mib Future si rimanda ai report giornalieri.

Settimana interlocutoria sul Ftse Mib Future che si avvicina alla chiusura mensile con prospettive molto interessanti: le indicazioni dell’analisi grafica

Alla chiusura del 11 giugno il Ftse Mib Future ha visto chiudere le sue quotazioni a 25.726 in rialzo dello 0,32% rispetto alla seduta precedente. La settimana, invece, si è conclusa con una variazione al rialzo dello 0,68%

Time frame settimanale

Ftse Mib Future

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

Ftse Mib Future

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te