Sembra un borgo sul mare ma è l’acqua dolce a lambire la magnifica spiaggia di questo pittoresco paesino sul Lago Maggiore dove soggiornò il Manzoni

Voglia di sole, voglia di mare: con la bella stagione si fa subito viva la voglia di godersi dei brevi weekend.

A tre quarti d’ora d’auto da Milano, possiamo visitare un borgo sul Lago Maggiore davvero spettacolare. Decisamente meno celebre delle vicine Arona e Stresa, il borgo di Lesa è un vero gioiello. Il Lago Maggiore riserva molte sorprese a turisti e visitatori soprattutto nel mese di maggio. Scopriamo insieme cosa visitare durante una gita o un soggiorno a Lesa.

Sembra un borgo sul mare ma è l’acqua dolce a lambire la magnifica spiaggia di questo pittoresco paesino sul Lago Maggiore dove soggiornò il Manzoni

Quale occasione migliore del weekend del Primo maggio per provare la novità 2022, il camminamento da Lesa a Belgirate? Uno splendido percorso pedonale è stato da poco inaugurato per offrire ai visitatori la possibilità di camminare lungo la via che collega Lesa a Belgirate. Scorci a strapiombo sul lago caratterizzano questa via pedonale con nuova pavimentazione. È d’obbligo qualche sosta affacciati alla ringhiera in ferro battuto per ammirare il luccichio dell’acqua e le vele delle imbarcazioni che solcano il lago.

Sup a Lesa

Se vogliamo fare un’esperienza divertente a Lesa, si può fare un’uscita sul Lago con le tavole da Sup. Il Sup significa letteralmente Stand Up Paddle ossia “stare in piedi su una tavola”. Lo sport consiste nel mantenersi in equilibrio su una tavola simile a quella da surf procedendo utilizzando una pagaia. Si può provare anche la tavola da quattro persone e il divertimento è assicurato.

Il Golfo di Solcio

La tipica atmosfera lacustre si ritrova in questo borgo del Lago Maggiore e soprattutto nelle sue frazioni pittoresche. Solcio è una località arrampicata su una parete collinare che scende sino al golfo omonimo. Dimore storiche e villini con giardini maestosi ricchi di ortensie, oleandri e ogni tipo di fiore, si susseguono fino a riva. Qui, invece, lo scenario cambia con porticcioli, un cantiere nautico e ristorantini dove si può gustare l’ottimo pesce appena pescato. Da visitare anche le frazioni di Villa Lesa, Comnago e Calogna che offrono sentieri collinari dove passeggiare in tranquillità.

Villa Stampa

Questa splendida villa ospitò qualche secolo fa Alessandro Manzoni e diversi esponenti della cultura ottocentesca. Manzoni, infatti, sposò in seconde nozze la vedova del conte Stampa, Teresa Borri. Il poeta e scrittore lombardo amava intrattenersi con ospiti del calibro di Hayez o Antonio Rosmini. Proprio in questa Villa sulle rive del lago il pittore de “Il bacio” dipinse il celebre ritratto del Manzoni. Nella Villa, è stata allestita una sala, che è visitabile su richiesta, dedicata totalmente all’autore de “I promessi sposi”.

Sembra un borgo sul mare ma è l’acqua dolce del lago che bagna Lesa, un borgo del Lago Maggiore, tutto da scoprire.

Lettura consigliata

Come trascorrere giorni indimenticabili al paradisiaco lago di Braies, la perla delle Dolomiti a un passo dal cielo

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te